menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La giunta di Vedelago

La giunta di Vedelago

Raccolta firme per il riconoscimento della lingua veneta: tutta la giunta di Vedelago sottoscrive

L’assessore Roberto Nicoletti: «Sabato 7 e sabato 14 al mattino saremo in piazza con il gazebo per raccogliere le sottoscrizioni anche tra la gente»

Una firma perché la lingua veneta venga riconosciuta: a mettersi in prima linea, questa volta, l’intera giunta di Vedelago guidata dal sindaco Cristina Andretta che, assieme al vicesindaco Marco Perin e agli assessori Roberto Nicoletti, Denisse Braccio, Fabio Ceccato e Giorgio Marin hanno aderito all’iniziativa volta a far sì che la lingua veneta venga difesa e valorizzata. Con la sottoscrizione la giunta aderisce alla raccolta firme in tutti i Comuni del Veneto a sostegno della proposta di legge d’iniziativa popolare per il riconoscimento della lingua veneta, partita ad aprile e che si concluderà il prossimo 20 settembre. Nel mese di febbraio il Comitato per il riconoscimento della lingua Veneta aveva depositato in Corte di Cassazione il testo d’iniziativa di legge popolare, successivamente pubblicato in Gazzetta ufficiale.

Scopo è ora raccogliere le 50 mila firme necessarie per completare l’iter per aggiungere la lingua Veneta alle lingue riconosciute all’art. 2 della Legge 482 del 1999 e nello specifico “in attuazione dell'articolo 6 della Costituzione e in armonia con i principi generali stabiliti dagli organismi europei e internazionali, la Repubblica tutela la lingua e la cultura delle popolazioni albanesi, catalane, germaniche, greche, slovene e croate e di quelle parlanti il francese, il franco-provenzale, il friulano, il ladino, l'occitano e il sardo”. Spiega il sindaco, Cristina Andretta: «Porremo l’iniziativa anche all’attenzione del prossimo consiglio comunale quando verrà presentata la delibera a sostegno del percorso del riconoscimento della lingua veneta. Tra gli aspetti messi in luce, ricordo il forte legame della società veneta con la propria lingua ed il saldo rapporto conservato nei secoli fino ad oggi, ma anche l’apprezzato riconoscimento internazionale dello status linguistico veneto, classificato come lingua dall’ONU attraverso l’Unesco nonché i riconoscimenti che la lingua veneta ha già ottenuto in Brasile nella forma del Veneto brasileiro e più recentemente in Slovenia nella varietà Istroveneto. Questo fa della nostra lingua un tesoro storico prezioso che, non solo vale la pena difendere e valorizzare, ma anche promuovere e sostenere attraverso un riconoscimento ufficiale a livello legislativo».

Conclude l’assessore Roberto Nicoletti che assieme al consigliere Daniele Soligo di Indipendenza Veneta sono stati tra i promotori dell’iniziativa:  «Per intensificare il sostegno all’iniziativa anche tra la cittadinanza, assieme ai consiglieri di maggioranza, che ringrazio per la disponibilità, sabato 7 e sabato 14 al mattino saremo in piazza con il gazebo per raccogliere le sottoscrizioni anche tra la gente. Mi inoltre auguro che l’iniziativa  trovi il favore ed il sostegno anche della minoranza comunale ed invito tutti i cittadini di Vedelago che hanno a cuore la nostra cultura, il nostro territorio e la nostra lingua, ad approfittare di questi ultimi giorni di tempo per sottoscrivere questa iniziativa per completare l’iter affinché la lingua veneta venga riconosciuta».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Con un "gratta e vinci" da 5 euro ne vince 500mila

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Si finge fruttivendolo, deruba un 61enne e fugge

  • Attualità

    Giornata della memoria: le iniziative a Treviso e provincia

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento