Lunedì, 18 Ottobre 2021
Attualità Montebelluna

Veneto Banca: Corte d'appello respinge il ricorso di Trinca contro le sanzioni Consob

All'ex presidente e agli altri dirigenti della ex popolare viene contestato di aver condiviso e approvato l'offerta di vendita con modalità che vengono definite "promozionali e sollecitatorie"

La Corte d'Appello di Venezia ha respinto il ricorso dell'ex presidente di Veneto Banca Flavio Trinca contro la delibera con cui la Consob lo aveva condannato ad una sanzione di 100 mila euro per la vendita di azioni in contropartita diretta.

Secondo la Consob la ex popolare avrebbe sollecitato i clienti ad acquistare e sottoscrivere i titoli azioni facendo figurare le operazioni come effettuate dietro ad iniziativa dei clienti, quando in realtà erano invece operazioni di vendita e sottoscrizione proposte e concluse su base sistematica e secondo modalità standardizzate nei confronti della generalità dei clienti della banca, a cui è stata rivolta l'iniziativa finalizzata all'allargamento della base sociale condotta in assenza di prospetto informativo. A Trinca e agli altri dirigenti viene contestato di aver condiviso e approvato l'offerta di vendita con modalità che vengono definite promozionali e sollecitatorie anche attraverso il rilascio, di volta in volta, dell'autorizzazione alle operazioni di vendita delle azioni in contropartita diretta con i clienti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Veneto Banca: Corte d'appello respinge il ricorso di Trinca contro le sanzioni Consob

TrevisoToday è in caricamento