rotate-mobile

G7, Nordio: «Costituiamo un gruppo per attuazione e garanzia delle leggi»

Venezia blindata giovedì 9 e venerdì 10 maggio per il vertice dei ministri della Giustizia. Le parole del trevigiano Carlo Nordio prima dell'apertura dei lavori del forum: «La novità più importante sarà la costituzione di un Venice Justice Group»

Venezia ospita il vertice dei ministri della giustizia del G7, con partecipazioni da Stati Uniti, Francia, Germania, Regno Unito, Canada e Giappone, oltre che dall'Italia. La città è monitorata da centinaia di agenti delle forze dell'ordine, schierati per garantire la sicurezza ed evitare disordini. In mattinata si sono registrati rallentamenti sul ponte della Libertà, che collega Venezia alla terraferma, per i controlli di polizia sui veicoli in entrata. Il Comune ha emanato due ordinanze per limitare il traffico a pedoni e barche, chiudendo in via temporanea alcuni tratti e stabilendo sensi unici in particolare nelle vicinanze della Scuola grande di San Giovanni evangelista, dove si tiene il G7.

Il commento

«È un grande piacere accogliere oggi il G7 sulla Giustizia: la novità più importante sarà la costituzione di un Venice Justice Group, che sarà permanente per l'attuazione e la garanzia delle leggi». Lo ha detto nel primo pomeriggio di giovedì il guardasigilli, Carlo Nordio, all'ingresso della Scuola grande di San Giovanni Evagelista, prima dell'apertura dei lavori del forum intergovernativo sulla Giustizia a Venezia. Per Nordio, si tratta di una «giornata importante, perché consolida una unità di intenti e una unità di direzioni nella lotta contro la criminalità organizzata, contro il traffico di esseri umani, contro la diffusione di droghe particolarmente pericolose come il fentanyl, e anche per quanto riguarda l'interesse che abbiamo sugli sviluppi dell'intelligenza artificiale».

Video popolari

G7, Nordio: «Costituiamo un gruppo per attuazione e garanzia delle leggi»

TrevisoToday è in caricamento