menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Via Caravaggio, vertice tra Comune e Regione

"È  un'opera importante per tutta la comunità di Vedelago - spiega il vicesindaco Marco Perin - e va portata avanti in maniera compatta e unitaria cercando di guardare al bene comune della collettività e non a fare bella figura”

??VEDELAGO Una via tagliata a metà dalla Superstrada Pedemontana Veneta che interrompe la viabilità tra la frazione di Barcon e il santuario del Caravaggio: la prossima settimana, lunedì 6 agosto, un confronto tra Comune di Vedelago e Regione cercherà di trovare una soluzione per questo problema.  "Non è da oggi che stiamo seguendo questo tema tant'è, come dimostrano i documenti i vari documenti, che dal nostro insediamento del 2013 più volte abbiamo scritto in Regione e diversi sono stati gli incontri sul tema  – interviene il Vice Sindaco e assessore di comparto Marco Perin -In principio una disattenzione che va attribuita all'ex sindaco Paolo Quaggiotto perchè diversamente dalle altre osservazioni e varianti alla Spv questa, cioè Via Caravaggio, non ha mai ricevuto un accoglimento preciso e nessun accordo scritto è stato ad oggi trovato”.

“Il tema resta ad oggi ancora aperto sui tavoli e questo è importante. Risale a maggio l'ultimo incontro con l'Ing. Elisabetta Pellegrini, responsabile della SPV in Regione, che conosce ormai la questione e che ci sottolineò, in quell'occasione, l'importanza di una presa di posizione più forte dell'allora amministrazione. A suo tempo, tra l'altro, le osservazioni di tutti i Comuni interessati al tracciato avevano portato ad un aumento notevole del costo dei lavori della SPV pari a circa 350 milioni di euro. Al di la di ciò l'incontro della prossima settimana sarà determinante e l'auspicio è quello di rientrare con un'indicazione precisa, ma soprattutto positiva”.

"Via Caravaggio - continua Perin - è una arteria importante, utilizzata da coloro che si recano al Santuario omonimo, ma anche dei cittadini residenti e non. Proprio per questo sorprende che non sia stata tenuta debitamente in considerazione quando era viva la discussione sulla progettazione della Spv. In questi anni abbiamo fatto tutto ciò che era possibile per riaprire una partita che ormai era chiusa: ci stiamo riuscendo e l'incontro della settimana prossima ne è una prova".?

Per il vicesindaco Perin dunque l'obiettivo è ripristinare quanto prima il collegamento di via Caravaggio: "Piangere sul latte versato non serve a nulla ora. Ma non posso non restare basito dal fatto che chi ha causato il problema ora lo cavalchi a suo vantaggio. Le prime note per il mantenimento della viabilità di Via Caravaggio risalgono al 2005 e il progetto definitivo della Spv è stato approvato il 15 agosto 2009 con ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri. Sicuramente se a suo tempo fossero state portate a casa ampie garanzie oggi non saremo in questa situazione di rincorsa. Ribadisco, però, che non vale la pena scendere a polemiche di divisione perchè, oggi più che mai, dobbiamo dimostrare che è un'opera importante per tutta la comunità di Vedelago e va fatto in maniera compatta e unitaria cercando di guardare al bene comune della collettività e non a fare bella figura".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Casa

Ammoniaca vs Candeggina: chi uccide meglio i germi?

Attualità

Roncade: messo in vendita il centro commerciale Arsenale

Attualità

Asolo, malore sul lavoro: dipendente comunale muore a 44 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Meteo

    Caldo anomalo nella Marca: «Da sabato temperature in calo»

  • Aziende

    «Positiva la scelta di istituire un ministero per la disabilità»

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento