Attualità

Motta di Livenza: 25 telecamere per il controllo del territorio

Triplicato il numero di occhi elettronici in paese. Prima erano solo 9. Videocamere collegate da un'antenna posizionata sul campanile del Duomo. 80mila euro il costo del progetto

Sicurezza e lotta agli ecovandali: Motta di Livenza porta a 25 il numero di occhi elettronici destinati al controllo capillare del territorio comunale, frazioni comprese.

Come riportato da "Il Gazzettino di Treviso", l'investimento stanziato dal Comune è di ben 80mila euro. Triplicate le nove telecamere già presenti in paese. I nuovi dispositivi saranno collegati al comando della Polizia locale tramite un'antenna posizionata sul campanile del Duomo di San Nicolò. L'approvazione del progetto è arrivata venerdì scorso, 29 maggio, durante la seduta del consiglio comunale. Tutte le videocamere saranno collegate tra loro e controlleranno anche le frazioni di Lorenzaga, Malintrada, San Giovanni e Villanova. In centro città, invece, gli occhi elettronici saranno posizionati sul ponte di Via IV Novembre e nell'area del santuario della Madonna di Motta. Le nuove videocamere non potranno essere utilizzate per fare contravvenzioni. Serviranno solo per sorvegliare il territorio e identificare gli eventuali responsabili di reati come l'abbandono dei rifiuti. Le immagini registrate resteranno in memoria per una settimana prima di venire cancellate.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Motta di Livenza: 25 telecamere per il controllo del territorio

TrevisoToday è in caricamento