Vigilanza privata, sit in con i sindacati a Porta San Tomaso

L'appuntamento fissato per sabato 21 dicembre dalle 9 alle 15. Mobilitazione e raccolta firme per maggiori tutele alla categoria e il rinnovo del contratto di lavoro

Natale amaro per il settore della vigilanza privata.  Le guardie giurate che in provincia di Treviso sono circa 600, chiedono più tutela ed il rinnovo del contratto collettivo nazionale di lavoro. Dopo mesi di proteste, iniziate ad agosto, le tre sigle sindacali della Marca hanno deciso di organizzare un sit-in con raccolta firme per sabato 21 dicembre dalle ore 9 alle ore 15 in Piazzetta San Tommaso a Treviso per informare la cittadinanza sulle difficoltà del settore delle Guardie giurate e della vigilanza in generale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Le guardie giurate - spiega Massimo Marchetti della UilTucs - svolgono un lavoro faticoso, 365 giorni, feriali e festivi, giorno e notte, un lavoro rischioso per affrontare, insieme alle Forze dell’Ordine, la criminalità e la micro-delinquenza. Svolgono anche servizi anti-terrorismo. Nel nostro territorio garantiscono un lavoro di presidio importantissimo. Il settore vede disattese, da anni, alcune norme importanti e deve fare i conti non solo con gli appalti al ribasso, ma anche con licenze irregolari e varie forme di abusivismo».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Camion con mucche e tori si rovescia, caos sulla bretella

  • Adriano Panatta sposa a 70 anni l'avvocato trevigiano Anna Bonamigo

  • Omicidio di Willy, l'autore del post razzista è uno studente trevigiano

  • Covid-19, in quarantena una classe del Leonardo da Vinci e una della materna di Cimadolmo

  • Truccavano gli esami di guida, autoscuola trevigiana nella bufera

  • Eletto "il Babbo più Bello d'Italia 2020", premiato anche un papà trevigiano

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento