Emergenza Covid 19, il Comune di Villorba incrementa il budget destinato alle imprese

La decisione è stata presa durante l'ultima riunione di Giunta. Il protocollo d’intesa prevede che i Consorzi di Garanzia siano in grado di intermediare con gli Istituti Bancari al fine di offrire alle imprese condizioni agevolate di accesso al credito

Il sindaco di Villorba Marco Serena

Nella seduta di mercoledì scorso 9 settembre  la Giunta villorbese ha deliberato sia di aumentare da 60.000 a 100.000 euro il budget destinato agli aiuti alle imprese nell’attuale situazione di emergenza epidemiologica, sia di procedere alla pubblicazione di un nuovo avviso di manifestazione di interesse ampliando il novero dei Consorzi di garanzia ammissibili, includendo, previa sottoscrizione del protocollo di intesa anche i Confidi Minori.

«La crescita del budget - ha detto il sindaco Marco Serena - è finalizzata alla copertura delle spese di istruttoria per la concessione del finanziamento, delle commissioni e oneri bancari, degli oneri per il rilascio di garanzie e alla copertura dell’abbattimento dei tassi di interesse coerente. Questa scelta è coerente con la nostra posizione di non distribuire contributi a pioggia, ma di garantire la concessione di finanziamenti agevolati in tempi estremamente rapidi, con procedure semplificate e a condizioni vantaggiose alle piccole e medie imprese con sede amministrativa ed operativa nel Comune di Villorba che credano nella loro attività e che desiderano reagire all’emergenza generata dall’epidemia, purtroppo, ancora in corso».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ricordiamo che il protocollo d’intesa prevede che i Consorzi di Garanzia siano in grado di intermediare con gli Istituti Bancari al fine di offrire alle imprese condizioni agevolate di accesso al credito e in particolare: garanzia a prima richiesta di almeno il 90% del capitale; nessuna commissione di garanzia applicata al socio; documentazione istruttoria semplificata per l’accesso; importo del finanziamento da 5.000, a 50.000 euro, da erogare in 20 giorni per prestiti fino a 25.000 mila euro, 30 giorni per prestiti da oltre 25.000 e fino a 50.000 euro ad un tasso di interesse bancario fisso massimo annuale a carico delle imprese che sarà pari allo 0,70%.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cade nelle acque del Sile, fugge in treno e lo ritrovano a Bassano

  • Oliviero Toscani: «Chi vota Zaia forse è ubriaco, anche i veneti diventeranno civili»

  • Grandine e vento forte, il maltempo torna a colpire la Marca

  • Tragedia di Merlengo, il 26enne aveva bevuto: indagato per omicidio stradale

  • Tragico schianto col furgone nella notte: 62enne muore a pochi metri da casa

  • Distributore di bevande trovato morto nel suo camion

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento