rotate-mobile
Attualità Villorba

Anche Villorba rinuncia ai panevin, no ai botti di fine anno

Il sindaco, Francesco Soligo: «Insieme si è deciso di sospendere, senza dover ricorrere ad ordinanze, le tradizionali attività di questo periodo»

La comunità villorbese, in periodo di pandemia, si dimostra prudente e solidale. «Sono davvero soddisfatto - ha detto il sindaco Francesco Soligo - che la collaborazione con le associazioni del territorio sia particolarmente attiva e soprattutto coerente con le scelte amministrative. Insieme si è deciso di sospendere, senza dover ricorrere ad ordinanze, le tradizionali attività di questo periodo, come i Panevin, che avrebbero potuto indebolire lo sforzo collettivo nell’arginare il diffondersi della pandemia. Per questo motivo desidero ringraziare i villorbesi che sono sicuro presteranno attenzione anche altre contingenti situazioni che cercheremo di controllare, se sarà il caso anche con una specifica ordinanza. Mi riferisco sia all’aumentata soglia di inquinamento da PM 10 che ha già portato al blocco alla circolazione di alcune categorie di veicoli e per la quale abbiamo già in calendario un blocco del traffico localizzato il 6 gennaio prossimo, sia alla necessità di evitare i cosiddetti “botti di fine anno” che oltre a generare ulteriore inquinamento, sono un oggettivo pericolo per gli animali».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Anche Villorba rinuncia ai panevin, no ai botti di fine anno

TrevisoToday è in caricamento