rotate-mobile
Venerdì, 19 Aprile 2024
Attualità Villorba

Punto di soccorso digitale a Villorba, ancora più efficiente

Grazie al reciproco impegno tra il Comune di Villorba e L’istituto Max Planck di Lancenigo, 21 studenti si affiancheranno ai volontari di Vivere Insieme nel compito di aiutare chi è in difficoltà con le nuove tecnologie

Il primo “Punto Soccorso Digitale”, già operativo da gennaio nelle due sale dello spazio Orientagiovani presso l’area Montfort di Carità di Villorba, si rinforza grazie all’arrivo di 21 studenti dell’Istituto Max Planck che a turno e fino a giugno, offriranno la propria consulenza per aiutare chi della popolazione villorbese è in difficoltà con l’uso delle nuove tecnologie. 

La presenza  degli studenti è frutto dell’impegno tra l’'Amministrazione Comunale di Villorba e L'Istituto Tecnico e liceo Scientifico delle Scienze Applicate Max Planck di sviluppare progetti di P.C.T.O. nell'ambito del Punto soccorso digitale all'interno del Centro p3@ - palestra digitale del Comune di Villorba. L’impegno di collaborazione è stato siglato oggi dal sindaco Francesco Soligo e dalla dirigente scolastico Emanuela Pol. 

«L’obiettivo» ha detto il sindaco Francesco Soligo «è quello di ridurre e contrastare situazioni di diseguaglianza nell’accesso e nell’uso delle tecnologie della popolazione, soprattutto anziana o scarsamente scolarizzata». Il “Punto Soccorso Digitale”, con accesso gratuito, è gestito dall’associazione Vivere Insieme ODV di Villorba, promotrice del progetto, cui il Comune ha concesso il patrocinio e ha messo a disposizione gratuita le due sale dello spazio Orientagiovani.

Foto di gruppo-25

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Punto di soccorso digitale a Villorba, ancora più efficiente

TrevisoToday è in caricamento