menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un momento dell'incontro tra gli anziani e il sindaco Conte

Un momento dell'incontro tra gli anziani e il sindaco Conte

Il sindaco di Treviso visita gli anziani del centro Villa delle Magnolie

Mario Conte: «Gli anziani sono un grande tesoro perché trasmettono valori importanti ai nostri giovani». Durante la visita i pensionati hanno cantato per il primo cittadino

Anziani entusiasti, orgogliosi di vedere il sindaco di Treviso che è andato ad incontrarli. Sono gli ospiti del centro servizi “Villa delle Magnolie” di Monastier che nei giorni scorsi hanno incontrato, e abbracciato, Mario Conte sindaco del capoluogo della Marca.

Non è mancata l'emozione da parte del primo cittadino soprattutto dopo che gli ospiti hanno intonato una canzone a lui dedicandola. «E’ un onore per me venire in queste strutture. Ho visto gli anziani impegnati in tante attività, condividere la loro giornata anche con i bambini” ha detto il primo cittadino. All’interno della struttura infatti è presente anche il Micronido “La casa sull'albero”. «E’ bello pensare che possiamo disporre di un luogo dove i nostri anziani possono trovare persone che li curano e che vogliono loro bene. E’ una grande fortuna avere delle strutture di questo genere dove le persone vivono serenamente. Ringrazio chi gestisce Villa delle Magnolie e tutte le persone che vi operano perché svolgono un servizio straordinario per il nostro territorio e per i nostri anziani» ha detto Mario Conte.

Lezione di canto anziani di Monastier con il sindaco Mario Conte-2

«Il centro servizi Villa delle Magnolie si trova a Monastier ma opera per tutto il territorio trevigiano» ha detto Gabriele Geretto Amministratore Delegato di Sogedin incontrando il sindaco assieme ad Emanuela Calvani Presidente di Villa delle Magnolie e Massimo Calvani Presidente di Sogedin società che gestisce anche la Casa di Cura "Giovanni XXIII". «Abbiamo la fortuna di avere degli anziani che sono dei libri di storia vivente – ha detto Mario Conte al termine della visita - che possono trasmettere dei valori che hanno caratterizzato la loro giovinezza e che oggi i nostri giovani possono recepire per crescere e diventare dei cittadini modello di cui abbiamo bisogno».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Casa

Ammoniaca vs Candeggina: chi uccide meglio i germi?

Attualità

Roncade: messo in vendita il centro commerciale Arsenale

Attualità

Asolo, malore sul lavoro: dipendente comunale muore a 44 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Meteo

    Caldo anomalo nella Marca: «Da sabato temperature in calo»

  • Aziende

    «Positiva la scelta di istituire un ministero per la disabilità»

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento