Attualità Vittorio Veneto

Aspettando l'Adunata: sabato apriranno Vittorio Veneto ben tre mostre

Sono mostre che rispecchiano quindi i temi più sentiti del Centenario e che mettono in luce i personaggi Vittoriesi decorati di medaglia d’oro al Valor Militare

VITTORIO VENETO Antiche e inedite mappe, sculture di guerra ricavate da proietti e filo spinato di trincea, la storia dell’eroico vittoriese Alessandro Tandura e della sua famiglia medagliata al Valor Militare: saranno i prestigiosi saloni di Palazzo Todesco in Serravalle a ospitare tre Mostre tematiche curate dal Comitato Organizzatore del Raduno del Triveneto in partnership con l’Associazione Culturale Giovane Italia, Sergio Pacori, Alessandro Valenti ed il Centro Studi del Piave. Sono mostre che rispecchiano quindi i temi più sentiti del Centenario e che mettono in luce i personaggi Vittoriesi  decorati di medaglia d’oro al Valor Militare. Le mostre saranno presentate ed inaugurate sabato 19 maggio 2018 alle 18 nel salone d’ingresso del Museo del Cenedese, adiacente a Palazzo Todesco, e a seguire la visita con ospiti e giornalisti.

Poi rimarranno aperte tutti i sabati e le domeniche dalle ore 10.00 alle 19.00, e ovviamente nei tre giorni del Raduno Triveneto. Le scolaresche potranno visitare le mostre previa prenotazione alla Sezione Alpini Vittorio Veneto 0438 500099 o al 3383781402. Le esposizioni rimarranno aperte fino a domenica 1 luglio 2018, salvo eventuali proroghe. Qualche sintetica note sulle tre mostre:

Le antiche mappe. La mostra “Antiche mappe” mostrerà una panoramica di cartografie provenienti da tutta Europa, storiche e goliardiche. Un ironico sguardo d’epoca su  Nazioni,  Popoli e reggenti europei, un salto nel passato che ci riporterà a intuire convinzioni politiche e militari del passato. Sono opere già state esposte in diversi musei d’Europa e all’Europarlamento dove hanno ottenuto notevole successo di critica e di pubblico.

Sculture di guerra. La mostra “Sculture di Guerra” scaturisce dalla lavorazione artistica di schegge di bombe, proiettili, filo spinato e altri reperti del primo conflitto mondiale. Tutte materie prime che lo scultore goriziano Sergio Pacori usa per costruire le sue opere. Nella fantasia dell'artista i frammenti diventano santi, esuli, ma anche cavalli o draghi e numerose altre composizioni originali. All’artista vengono richieste esposizioni da molti musei sia in Italia che all’estero, e nelle scuole.

Alessandro Tandura. La terza Mostra è dedicata all’eroe vittoriese Alessandro Tandura medaglia d’oro al Valor Militare. La mostra è curata  dal nipote Alessandro Valenti, giornalista e critico teatrale,  e dal Centro Studi ANA del Piave: propone documenti e oggettistica appartenenti ad Alessandro Tandura, tanto piccolo quanto coraggioso, dalla vita avventurosa ed eroica, primo Paracadutista al mondo in azione di guerra oltre le linee nemiche sulle Prealpi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aspettando l'Adunata: sabato apriranno Vittorio Veneto ben tre mostre

TrevisoToday è in caricamento