rotate-mobile
Martedì, 28 Maggio 2024
Attualità Vittorio Veneto

Protezione civile in esercitazione: verrà simulato terremoto di magnitudo 5

Giovedì 28 e venerdì 29 aprile importante addestramento a Vittorio Veneto. Coinvolti 31 Comuni, Bottacin: «A una prima scossa nella mattinata, ne farà seguito una seconda, minore, nel pomeriggio»

Due giorni di esercitazione sul campo per la Protezione civile regionale. Giovedì 28 e venerdì 29 aprile, a Vittorio Veneto, verrà simulato un terremoto di magnitudo 5.0, che avrà come epicentro proprio la zona del Vittoriese. A una prima scossa nella mattinata, ne farà seguito una seconda di minore entità nel pomeriggio.

«Attivati subito Centro operativo comunale e Sala operativa regionale - spiega l'assessore regionale alla Protezione Civile, Gianpaolo Bottacin - Nel caso di questa simulazione saranno trentuno i comuni coinvolti e l’evento sarà definito con danni lievi». L'esercitazione, organizzata nell’ambito del progetto "Crossit-Safer Cooperazione Transfrontaliera tra Slovenia e Italia per una regione più sicura" prevede quindi le prime attività di verifica per individuare la cosiddetta “area rossa”. Parallelamente verranno avviati una serie di sopralluoghi mirati alla verifica della fruibilità di alcuni edifici strategici e rilevanti ai fini del collasso, oltre ad alcune aree di ammassamento soccorritori.

«Avendo il terremoto causato danni ad alcuni edifici di interesse storico e culturale - aggiunge l’assessore -si renderà inoltre necessaria la valutazione speditiva per la verifica dell’agibilità e di rilievo del danno, l’intervento di messa in sicurezza degli edifici, oltre ad effettuare il recupero e trasporto in un deposito sicuro di numerosi beni di interesse culturale. Una simulazione accurata che prenderà in considerazioni tutti gli elementi necessari e il coinvolgimento dei vari attori in atto, tra cui i volontari di Protezione civile. Queste esercitazioni, che vengono svolte cercando di rendere il più verosimile possibile l’evento simulato - conclude Bottacin - sono un importante momento di formazione sul campo per tecnici e volontari, utile a testare l’organizzazione delle forze e ritarare eventuali mancanze così da essere massimamente preparati per la difesa di cittadini e territorio in caso di reale necessità».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Protezione civile in esercitazione: verrà simulato terremoto di magnitudo 5

TrevisoToday è in caricamento