Il VivaVoce Festival chiude con il pienone in tutte le date e un incremento di pubblico

Treviso è la capitale della musica a cappella. Il direttore artistico e fondatore, Andrea Trevisi: «Nel 2020 avremo una data al Teatro Comunale»

«C’è davvero grandissima soddisfazione – commenta Andrea Trevisi, direttore artistico e fondatore del VivaVoce Festival – abbiamo proposto anche quest’anno il meglio della musica cappella mondiale, spaziando tra tutti i generi: dalla world music delle Women of the World alla pop comedy degli Intrmezzo, dal pop gospel dei Vadè al canto celtico degli Anùna, per chiudere in bellezza con il pop jazz dei Voxid. Il Museo di Santa Caterina e l’auditorium del Sant’Artemio si sono rivelate come previsto due cornici assolutamente adeguate e suggestive. Artisti e pubblico sono rimasti entusiasti. E tutto questo è possibile soltanto grazie a una squadra affiatata e mai stanca che ci permette, ogni anno, di migliorare l’offerta e mettere in piedi un festival senza eguali: una squadra fatta di volontari, partner e istituzioni. La grande partecipazione e l’incremento di pubblico dimostrano che a Treviso la proposta di un’offerta musicale di qualità è sempre premiata dal pubblico. Anche quest’anno siamo stati orgogliosi di vedere le 5 serate piene e allo stesso tempo dispiaciuto di non aver potuto accontentare tutti. Con l’energia di questa edizione ancora addosso, ci proiettiamo già al 2020 dove avremo una nuova sfida da vincere che si chiama Teatro Comunale, grazie al supporto del Comune di Treviso».

I NUMERI

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dalle prime stime si conferma un incremento tendenziale del 20% delle presenze di pubblico rispetto all’edizione 2018. Accanto a questi dati si rimarcano le prenotazioni anche dalle altre province del Veneto (20%), con un’attenzione manifestata anche da appassionati provenienti da fuori Regione (10%) e da altre nazioni quali Austria, Germania, Svizzera e Slovenia (5%) con evidenti ripercussioni sul turismo. Sui canali social la partecipazione è stata altrettanto importante: oltre 10.000 visualizzazioni video, con picchi di 4.000 con le Women of the World e di 2.000 sugli Intrmzzo, oltre 2.000 mi piace ai post della pagina, più di 5.000 visualizzazioni delle dirette e delle stories su Instagram. Clamoroso successo per il sito internet www.vivavoce.tv che ha fatto registrare – nel solo periodo del Festival – oltre 10.000 visitatori unici, 30.000 pagine visitate e 442.000 click, mentre le libere iscrizioni alla newsletter del Festival superano quota 2000.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Oliviero Toscani: «Chi vota Zaia forse è ubriaco, anche i veneti diventeranno civili»

  • Grandine e vento forte, il maltempo torna a colpire la Marca

  • Tragedia di Merlengo, il 26enne aveva bevuto: indagato per omicidio stradale

  • Tragico schianto col furgone nella notte: 62enne muore a pochi metri da casa

  • Distributore di bevande trovato morto nel suo camion

  • Covid nelle scuole della Marca: 8 classi in isolamento

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento