menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

West Nile: la Regione e Vittorio Veneto per una nuova disinfestazione antizanzare

La Regione Veneto passa ale maniere forti, l'assessore Coletto: "A giorni disinfestazione straordinaria a tappeto adulticida e larvicida. Servono 4-500 mila euro, li metteremo noi"

VITTORIO VENETO A a partire dalla prossima settimana l’Amministrazione comunale ha programmato una serie di interventi straordinari che interesseranno le principali eree cimiteriali della città e saranno mirati a contrastare la proliferazione degli insetti molesti. Le operazioni di disinfestazione, il cui inizio è previsto da lunedì 27 agosto, vanno ad integrare e potenziare l’ordinaria programmazione di interventi che - nel corso dei mesi estivi - ha interessato tombini ed aree pubbliche. Si invita pertanto la cittadinanza ad evitare l’utilizzo di vasi e/o contenitori d’acqua, all’interno dei cimiteri, fintantoché perdureranno le attuali alte temperature.

Inoltre - visti i recenti casi di positività alla febbre West Nile e Denugue - la cui trasmissione è dovuta alla puntura di zanzara - il Sindaco, sulla base delle indicazioni fornite dall’ULSS2, invita tutta la cittadinanza ad attenersi scrupolosamente alle indicazioni di seguito riportate:
- ricorrere a misure di protezione individuali, che consistono, per chi dovesse protrarre le proprie attività oltre il crepuscolo, nell’uso di un abbigliamento idoneo (maniche lunghe, pantaloni lunghi e scarpe chiuse), o di insetto-repellenti per uso topico, da spruzzare o spalmare sulle parti scoperte del corpo;
- impiego di zanzariere a maglie fitte da collocare su porte e finestre ovvero spirali fumigene (zampironi, solo per uso esterno) o elettro emanatori di insetticida (per interni) che possono risultare utili per mantenere le zanzare lontane da aree di piccole dimensioni;
- rimuovere i focolai larvali peri-domestici svuotando sottovasi ed evitando ristagni d’acqua;
- coprire eventuali bidoni/contenitori/vasche raccolta acqua effettuando trattamenti larvicidi mediante l’uso di specifici prodotti.

“Alla luce dell’andamento dei contagi umani del virus West Nile trasmesso dalla zanzara Culex Pipiens, e delle richieste di aiuto giunte dai Comuni, che sulla base delle norme nazionali sono responsabili degli interventi, la Regione del Veneto ha deciso di passare alle maniere forti. E’ in corso di predisposizione un vero e proprio Piano straordinario di disinfestazione a tappeto che potrebbe prendere il via già nei primi giorni di settembre”. Lo annuncia l’Assessore alla Sanità Luca Coletto a conclusione di una serie di valutazioni collegiali, compiute con il Presidente Luca Zaia, il Direttore Generale della Sanità veneta Domenico Mantoan e i tecnici della Direzione Prevenzione dell’Area Sanità e Sociale.

“I monitoraggi effettuati in queste settimane e le indicazioni degli esperti – diceColetto – vanno in un’unica direzione: intervenire radicalmente, ed è quello che faremo. La disinfestazione sarà sia adulticida che larvicida, in modo da produrre effetti immediati sulle zanzare adulte, ma anche sul quadro futuro, stante che la causa prima del fenomeno, una stagione con clima di tipo tropicale molto caldo e umido, potrebbe ripetersi”. Il costo dell’operazione si aggira tra i 400 e i 500 mila euro, che verranno stanziati dalla Regione. “Procediamo con tempi stretti – sottolinea l’Assessore – affidando l’attuazione iniziale all’emanazione di decreti dirigenziali, ai quali seguirà la formale delibera di Giunta”.

“Con un secondo atto – annuncia Coletto andando oltre il contingente – porremo in capo alla Regione il coordinamento di tutti gli interventi. Sulla base delle norme nazionali e dello specifico Piano Nazionale – ricorda – essi sono di competenza dei Comuni, che però la Regione non lascia soli. Programmeremo e coordineremo – spiega – ma metteremo in campo anche l’esperienza dell’Azienda Zero per realizzare risparmi attraverso la gestione degli acquisti di tutto il necessario in forma centralizzata, e predisporre un contratto-base con tutte le previsioni, non solo di spesa, ma anche con l’indicazione puntuale delle tempistiche d’intervento”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento