menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Il Governatore Zaia e la dottoressa Russo

Il Governatore Zaia e la dottoressa Russo

Covid, Zaia: «Indice Rt sceso a 0.92, dovremmo restare in zona gialla»

Venerdì 11 dicembre il punto stampa del Governatore insieme alla dottoressa Russo. Lettera all'Iss per chiedere uniformità nel conteggio dei tamponi. 108 decessi nelle ultime 24 ore

«In base ai dati delle ultime ore penso che il Veneto resterà in zona gialla. L'indice Rt sta continuando a scendere anche se la preoccupazione sui ricoveri ospedalieri rimane sempre molto elevata».

Inizia con queste parole il punto stampa di venerdì 11 dicembre tenuto dal Governatore Luca Zaia insieme alla dottoressa Russo. «L'indice Rt del Veneto è sceso a 0.92 mentre l'indice Rt che il Governo considera per assegnare i colori alle varie regioni è di 1.01. Vedremo la classificazione che stasera ci darà il Governo - ha detto Zaia - Ma abbiamo una situazione che ci dovrebbe consentire di rimanere in zona gialla anche questa settiamana. Al Ministero della Salute e al professor Brusaferro, presidente dell'Istituto superiore di sanità abbiamo inviato una lettera ufficiale in cui chiediamo uniformità nel bollettino nazionale sul conteggio dei tamponi fatti dalle regioni. Valuteremo dopo la decisione del Governo se serviranno misure più restrittive. La speranza è che il calo di 46 ricoverati negli ospedali registrato oggi si confermi nel fine settimana. I dati ci dicono che, nelle regioni a Nordest, il virus sta scendendo più lentamente rispetto alle altre regioni d'Italia. Ai cittadini ribadisco: evitate gli assembramenti» conclude Zaia.

La dottoressa Russo ha poi continuato: «Abbiamo avuto un confronto con l'Istituto Superiore di Sanità a cui ho inviato questa mattina una nota ufficiale per chiedere che vengano utilizzate da tutte le regioni le stesse modalità di valutazione sui tamponi, testando anche i contatti delle persone positive e i test nelle scuole cosa che, ad oggi, fanno solo poche regioni tra cui il Veneto. La nostra richiesta è che nel bollettino nazionale vengano inseriti: il numero di tamponi molecolari, quello dei tamponi rapidi e se i casi sono risultati positivi solo a un test o a entrambi (rapido e molecolare). Gli ultimi studi dimostrano che i tamponi rapidi potranno essere usati in alternativa ai tamponi molecolari. Il confronto con il Ministero della Salute prosegue verso questa direzione. I ricoveri ospedalieri degli ospiti nelle rsa del Veneto stanno scendendo in maniera graduale».

Il bollettino di Azienda Zero

A livello regionale sono 3883 i nuovi positivi in Veneto su 56mila tamponi fatti nelle ultime 24 ore. La percentuale di incidenza tra tamponi fatti e positivi è del 6,88%. 3176 il totale dei ricoveri, 46 in meno rispetto a ieri. 375 pazienti in terapia intensiva (+18). In area non critica c'è stato un calo di 64 pazienti. A preoccupare è sempre il numero di decessi: altre 108 persone hanno perso la vita nelle ultime 24 ore.

Il video della diretta

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Casa

Ammoniaca vs Candeggina: chi uccide meglio i germi?

Attualità

Roncade: messo in vendita il centro commerciale Arsenale

Attualità

Asolo, malore sul lavoro: dipendente comunale muore a 44 anni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Meteo

    Caldo anomalo nella Marca: «Da sabato temperature in calo»

  • Aziende

    «Positiva la scelta di istituire un ministero per la disabilità»

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento