menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Luca Zaia durante il punto stampa (Foto d'archivio)

Luca Zaia durante il punto stampa (Foto d'archivio)

Covid, Zaia: «In Veneto la curva dei ricoveri sta iniziando a scendere»

Venerdì 4 dicembre il nuovo punto stampa del Governatore. «Spero che il Governo cambi il divieto di muoversi dal Comune nei giorni di festa. Sulla zona gialla siamo tranquilli»

«I ricoveri negli ospedali a livello regionale stanno iniziando a diminuire. Non vuol dire: liberi tutti ma in questo momento il trend fa ben sperare. Treviso, Padova, Vicenza, Verona e Belluno stanno tutte diminuendo il carico di ricoveri. Ora spetta a noi rispettare le regole.

Inizia con queste parole il punto stampa di venerdì 4 dicembre tenuto dal Governatore Luca Zaia. Il Veneto è in attesa di sapere se resterà in zona gialla o ci sarà il passaggio in zona arancione. Entro questa sera la decisione del Governo. Il Veneto è leggermente sopra la soglia delle terapie intensive ma l'indice Rt sta scendendo. Buone le probabilità di rimanere in zona gialla. «Il nuovo Dpcm è in vigore da oggi, se ci fosse stato un percorso insieme alle Regioni avremmo potuto inserire proposte utili - ha spiegato Zaia - Così non è stato. E' innegabile che il virus ci sia ancora e le restrizioni servono perché il periodo è delicatissimo e gli assembramenti che ho visto nei giorni scorsi mi spaventano molto. La chiusura dei confini comunali a Natale e Capodanno per me resta inspiegabile, lo ha detto anche il Comitato tecnico scientifico. Spero che il Governo cambi idea sulla restrizione dei confini comunali il 25, 26 dicembre e 1 gennaio. Io avrei già cambiato la norma - ha detto Zaia - ma vedrete che a Natale siamo tutti più buoni e sono sicuro che si troverà una soluzione. Bisogna fare una norma che aggiri il decreto legge pubblicato nei giorni scorsi e non sarà facile - ha detto Zaia - Questa restrizione non ha alcuna base scientifica. In quanti la rispetteranno? Ci sono già centinaia di persone che scrivono di non voler restare nei confini comunali e non va bene, senza dimenticare il grande tema degli anziani e dei ricongiungimenti familiari» ha concluso il Governatore.

Il bollettino di Azienda Zero

A livello regionale sono 3708 i nuovi positivi (7,51% l'incidenza rispetto ai tamponi fatti). 3041 le persone ricoverate negli ospdali, 27 in meno di ieri. 337 pazienti in terapia intensiva (+1). Superata la soglia dei 4mila morti in Veneto. 83 decessi nelle ultime 24 ore. In provincia di Treviso sono 11.947 le persone attualmente positive nella Marca. 386 nuovi casi rispetto a giovedì sera. 11 i nuovi decessi registrati venerdì mattina (597 in totale dall'inizio della pandemia). Salgono a 40 i ricoverati in terapia intensiva: 23 a Treviso, 7 a Vittorio Veneto, 6 a Montebelluna, 3 a Conegliano e 1 a Castelfranco Veneto. In area non critica 127 pazienti ricoverati a Montebelluna, 99 a Vittorio Veneto, 77 a Treviso, 52 al San Camillo, 32 a Oderzo, 10 a Conegliano e 2 a Castelfranco Veneto. Numeri a cui vanno sommati i ricoveri negli ospedali di comunità a Treviso (28 pazienti ricoverati) e Vittorio Veneto (17 ricoveri).

Il video della diretta

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Con un "gratta e vinci" da 5 euro ne vince 500mila

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Aeroporto Canova: «Traffico illecito di 127mila euro prima della chiusura»

  • Incidenti stradali

    Scontro tra due auto, una finisce nel fosso: guidatori in ospedale

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento