Regionali 2020, Zanoni rieletto: «Sento una responsabilità enorme»

Andrea Zanoni, riconfermato consigliere regionale del Partito Democratico in consiglio regionale commenta a caldo i risultati delle elezioni regionali: «Opposizione dura e determinata»

Andrea Zanoni festeggia la rielezione (Foto tratta da Facebook)

«Un grazie ai circa 6.500 elettori trevigiani che hanno espresso la loro preferenza dandomi fiducia. Sento di avere una responsabilità enorme in Regione: sono l’unico rappresentante dell’opposizione nella provincia più leghista d’Italia, un territorio che tra l’altro attualmente è anche privo di rappresentanti del centrosinistra in Parlamento». Andrea Zanoni, consigliere regionale del Partito Democratico riconfermato, si esprime così commentando l’esito delle elezioni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Il ruolo di chi è stato eletto nel Partito Democratico, alla luce dei seggi conquistati da Zaia, oggi è ancora più importante: bisognerà fare un’opposizione dura e determinata, non tralasciando nulla – prosegue Zanoni -. Dobbiamo impegnarci nei temi su cui da sempre focalizzo la mia attenzione: la tutela dell’ambiente e della biodiversità, la difesa della salute e della sanità, la riconversione ecologica ed economica verso un futuro sostenibile, su cui Zaia è sempre stato carente. Le circa 6.500 preferenze personali che mi hanno consentito di rientrare in Consiglio regionale, ottenute in tutti i 94 comuni del trevigiano, dal più grande al più piccolo, dimostrano che lavorare tra la gente, dare risposte ai cittadini e correre nel territorio paga. Il Partito Democratico deve ritornare tra la gente, uscire dal chiuso delle stanze, andando nei mercati e nelle piazze. Sono stato con 62 gazebo - uno o più al giorno ininterrottamente dal 27 luglio - in oltre trenta paesi della Marca: questo mi ha consentito di incontrare migliaia di cittadini e capire che non conoscono il nostro lavoro e le nostre battaglie in Consiglio. Il merito di questo risultato personale in termini di preferenze va anche dato a tanti amici e militanti che ininterrottamente mi hanno aiutato in questa campagna elettorale anomala, fatta col caldo, con la mascherina e con accorgimenti nuovi dettati dall’emergenza sanitaria di questo periodo. Grazie alla segreteria provinciale del Pd e ai tantissimi che mi hanno dato una mano, anche con le cose più semplici nella mia sede operativa di Paese, consegnando dei pieghevoli tra la gente, seguendo i social o con altre piccole azioni. Vado fiero di questo risultato e sono convinto che non deluderò chi mi ha dato fiducia».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19: allarme arancione in Veneto, Zaia temporeggia sull'ordinanza

  • Covid, Zaia: «Treviso sta entrando nella terza fascia di emergenza»

  • Torna l'ora solare, quando vanno spostate le lancette

  • Nuovo Dpcm, Conte ha firmato: ecco che cosa cambia da lunedì

  • Pranzo tra amici si trasforma in un focolaio Covid: trovati quindici positivi

  • Zaia, nuova ordinanza per le scuole superiori: «Didattica digitale al 75%»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento