rotate-mobile
Attualità Mogliano Veneto / Via Bonisiolo

A Zerman inaugurata la nuova e attesa sede della Croce Rossa Italiana

L’immobile, di proprietà del Comune, è stato concesso ad uso gratuito per un periodo di 25 anni, a fronte della riqualificazione degli spazi interni

MOGLIANO VENETO I volontari della sede operativa moglianese della Croce Rossa Italiana potranno ora svolgere la loro attività di servizio in una sede più ampia e funzionale. Era infatti ormai inadeguata l’attuale sede di Piazza Donatori di Sangue, tenuto conto anche dei sempre maggiori impegni cui la stessa Associazione deve far fronte a favore della cittadinanza. Amministrazione comunale e Associazione della Croce Rossa Italiana - Comitato di Treviso hanno lavorato insieme, identificando l’edificio B2 nell’area delle ex scuole Ipsia di via Bonisiolo 1 a Zerman per il trasferimento. Gli spazi dell’immobile sono di proprietà del Comune e il suo utilizzo è regolamentato da una convenzione siglata tra le due parti nel 2017.

Con questo accordo la Croce Rossa Italiana si è impegnata ad effettuare a proprie cura e spese alcuni lavori di adeguamento degli spazi interni dell’edificio a fronte della concessione da parte del Comune in uso gratuito della sede per un periodo di 25 anni. L’utilizzo è concesso ad uso delle attività istituzionali proprie e a favore della collettività, in particolare il servizio di urgenza ed emergenza medica “118”. “Siamo soddisfatti dell’opportunità di collaborazione con un’Associazione che svolge un ruolo di primaria importanza nella tutela e promozione della salute nonché nell’assistenza sanitaria, 24 ore su 24, a favore di tutta la comunità locale. Un sentito grazie al suo presidente Vincenzo Alonzi e ai volontari tutti, per questo lavoro di squadra con i nostri uffici nel restituire un luogo accogliente e funzionale al servizio comune”, dichiarano il Sindaco Carola Arena e l’Assessore ai lavori pubblici Filippo Catuzzato.

Il Comune aveva precedentemente provveduto ad una ristrutturazione dell’edificio B attraverso la sostituzione dei serramenti e la realizzazione degli impianti di riscaldamento e raffrescamento, nel piano di interventi in entrambi i fabbricati A e B del compendio Agorà per un valore complessivo dei lavori di circa 44mila euro. La sede è stata poi riqualificata con lavori di manutenzione ordinaria a cura e spese della Croce Rossa, con il rifacimento di pavimenti e rivestimenti, piccole modifiche interne, adeguamento elettrico e dei bagni per realizzazione di un bagno per disabili, ed installazione di radio e allarme. Hanno lavorato al progetto di ristrutturazione l’Ufficio tecnico comunale Lavori Pubblici in collaborazione con l’arch. Renzo Prete progettista, direttore dei lavori e collaudatore sia per conto del Comune che per conto della Croce Rossa. Il valore complessivo dei lavori che la Croce Rossa Italiana si è impegnata ad eseguire a proprie spese, e che comunque rimarranno acquisiti al patrimonio del Comune, ammonta a euro 27.586,61 euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Zerman inaugurata la nuova e attesa sede della Croce Rossa Italiana

TrevisoToday è in caricamento