rotate-mobile
Attualità Zero Branco

Zero Branco, il Premio zerotino dell’anno va alla memoria di Bonaldo

Incisore e pittore, Guerrino è scomparso nel luglio 2018 all’età di 77 anni. La Cittadinanza onoraria è stata invece affidata alla professoressa Paola Di Pietrantonio

Il Consiglio Comunale di Zero Branco, nella seduta di martedì, ha approvato con voto unanime dei Consiglieri il conferimento delle onorificenze Premio zerotino dell’anno e Cittadinanza Onoraria. Queste sono attribuite annualmente quale riconoscimento di stima e gratitudine da parte dell’Amministrazione Comunale a quei cittadini che si siano particolarmente distinti per l’impegno morale, civile, culturale, sportivo e religioso.

A Guerrino Bonaldo, incisore e pittore nato a Zero Branco scomparso nel luglio 2018 all’età di 77 anni, è stato conferito il Premio zerotino dell’anno alla memoria, con la seguente motivazione: “Traducendo il suo guardare con attenzione la realtà che lo circonda in arte luminosa e pregnante di personalità rendendo protagonista il territorio e gli elementi che lo compongono ha portato alla comunità di Zero Branco prestigio e riconoscimento a livello nazionale nell’ambito artistico, esponendo le sue opere in importanti rassegne di pittura e grafica in varie città italiane”.

Alla professoressa Paola Di Pietrantonio, per oltre vent’anni un punto di riferimento della Scuola Secondaria di Primo Grado di Zero Branco, è stata conferita invece la Cittadinanza Onoraria. “Ispirata ai valori della solidarietà e dell’aiuto verso il prossimo, attraverso il generoso impegno nell’insegnamento” si legge nella motivazione, “ha contribuito alla diffusione della cultura musicale e del senso di comunità e si è dimostrata un punto di riferimento per l’aggregazione sociale”.

Il Sindaco Luca Durighetto e l’Assessore alla Cultura Francesco Dal Colle dichiarano: “Da un lato il genio di un’artista, conosciuto e apprezzato nel panorama artistico nazionale e non solo, dall’altro la dedizione di un’educatrice che ha segnato generazioni intere di studenti del nostro Comune. È con soddisfazione che valorizziamo due personalità che molto hanno dato al nostro territorio. Due personalità, quelle del compianto Maestro Bonaldo e della professoressa Di Pietrantonio, che con la propria passione ed il proprio impegno hanno fatto la differenza nei rispettivi ambiti: un esempio per tutti ma, riteniamo, per le giovani generazioni in particolare, oggi troppe volte smarrite o in difficoltà di fronte agli interrogativi della vita. A maggior ragione in un momento complesso come l’attuale, allora, queste figure siano non solo un motivo d’orgoglio per la nostra comunità, ma anche uno sprono ai nostri ragazzi e alle nostre ragazze”. Vista la situazione pandemica la cerimonia di conferimento dei due riconoscimenti è stata temporaneamente rinviata a data da destinarsi.

Di Pietrantonio-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zero Branco, il Premio zerotino dell’anno va alla memoria di Bonaldo

TrevisoToday è in caricamento