menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Luca Zaia e l'assessore Manuela Lanzarin

Luca Zaia e l'assessore Manuela Lanzarin

Covid, Zaia: «L'estate me la immagino libera da restrizioni»

Martedì 6 aprile, primo giorno di zona arancione, il nuovo punto stampa del Governatore. Arrivate oggi le nuove dosi Pfizer: vaccinato finora il 60% degli insegnanti

«Da oggi il Veneto è tornato in zona arancione: non abbiamo vinto nulla, non è un gioco a premi. La scorsa settimana l'indice Rt e l'incidenza ci hanno permesso di uscire dalla zona rossa. L'invito a tutti i cittadini è quello di non trascurare questa fase e non abbassare la guardia». Inizia con queste parole, martedì 6 aprile, il punto stampa di Luca Zaia sull'emergenza Covid in Veneto.

«Domani le scuole superiori riapriranno al 50% in presenza. La discesa nella curva dei contagi non è ancora iniziata: l'età media dei contagiati è di 54 anni, in calo rispetto agli ultimi mesi perché abbiamo vaccinato gran parte degli Over 80. Su 100 positivi almeno il 5% finisce in ospedale per cure intensive. Le vaccinazioni restano la luce in fondo al tunnel - afferma il Governatore - Non abbiamo più focolai nelle strutture sanitarie e in questi giorni abbiamo superato il milione di dosi somministrate in Veneto. Oggi ci restano a disposizione 132.371 dosi di cui 39.547 Moderna e le restanti AstraZeneca. Da alcune boccette di Pfizer siamo riusciti nei giorni scorsi a ricavare 7 dosi invece di 6. La nuova fornitura di Pfizer è arrivata questa mattina. Il 60% degli insegnanti in Veneto è stato vaccinato con la prima dose ma ora la priorità è finire le vaccinazioni degli Over 80. Ci sono stati molti abbandoni tra il personale scolastico - ha spiegato il Governatore - Se i nostri dati non miglioreranno saremo in zona arancione fino al 30 aprile, penso però che il modello dei 21 parametri stia diventando anacronistico - ha concluso Zaia - Se in Veneto la situazione migliorerà, dopo il 20 aprile potremmo valutare nuove aperture. Giovedì avremo una nuova riunione con il premier Draghi. Bisognerà dosare la voglia di aprire con quella dell'emergenza ospedaliera. Io sono per riaprire le attività in maniera graduale ma bisogna riaprire in sicurezza. L'estate me la immagino libera da restrizioni: entro il 21 giugno avremo un milione e 200mila veneti vaccinati se continuiamo con i ritmi degli ultimi giorni» ha concluso.

Il bollettino di Azienda Zero

Nelle ultime 24 ore sono 507 i nuovi positivi su 9888 tamponi per il 5,13% di incidenza. I positivi in quarantena ad oggi sono 36.986, in calo rispetto ai 39mila di venerdì scorso. 2.287 i pazienti ricoverati in Veneto (+50 rispetto a ieri) di cui 315 pazienti Covid in terapia intensiva (+13). I pazienti non Covid in Rianimazione sono 264. 15 i decessi nelle ultime 24 ore.

Il video della diretta

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Aeroporto Canova, Ryanair annuncia la programmazione estiva

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento