menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
In foto Mario e Gabriele Dal Santo

In foto Mario e Gabriele Dal Santo

Armadi refrigerati dalla Marca per gli ospedali di Lombardia ed Emilia Romagna

La Dal Santo di Fossalunga di Vedelago ha contributo alla fornitura di un'ingente quantità di frigoriferi e armadi congelatori in acciaio inox necessari alla lotta contro la pandemia

A causa dell'emergenza Coronavirus, la Croce Rossa e le organizzazioni di volontariato di Veneto, Lombardia ed Emilia Romagna hanno inviato una urgente richiesta di aiuto.

C'era bisogno di un'ingente quantità di frigoriferi e armadi congelatori in acciaio inox necessari alla lotta contro la pandemia in atto. Una richiesta raccolta dal Italpizza Spa di Modena, leader nel settore di pizze surgelate, e da Frigo Box di Scandiano di Reggio, che da tempo lavorano in sinergia con l’azienda di Vedelago Dal Santo Srl. L’impellente esigenza è stata accolta dall'azienda specializzata nelle lavorazioni in acciaio inox che ha messo a disposizione della Croce Rossa Italiana ed agli altri Enti preposti al contrasto della pandemia, un importante quantitativo di armadi congelatori in acciaio inox prodotti dalla divisione Dalmec Refrigerazione di Istrana. Gli armadi refrigerati sono stati consegnati alla CRI e distribuiti ai vari centri Covid-19 che ne avevano fatto richiesta.

La Dal Santo di Fossalunga di Vedelago non è comunque nuova a iniziative benefiche: nel disastro dell’ottobre-novembre del 2018, i molti dipendenti dell’azienda rinunciarono al classico dono natalizio - panettone e bottiglia - per aiutare la comunità agordina e la montagna bellunese colpita dal nubifragio. L’azienda ha poi integrato l’importo della rinuncia dei dipendenti con un proprio importante contributo. In quella occasione i titolari Mario e Gabriele Dal Santo e una rappresentanza comunale di Vedelago si recarono a Rivamonte Agordino per consegnare l’assegno al sindaco Nino Deon con il quale sono legati da una profonda amicizia, e alleviare in qualche modo le sofferenze di quel paesino di montagna. «Siamo sempre stati convinti - ha detto Mario Dal Santo – che nei momenti di difficoltà e di bisogno, fratellanza, sostegno e sensibilità creano unione delle comunità. E ancora una volta - ha concluso – le aziende italiane stanno dimostrando la centralità  e l’importanza del proprio ruolo nel tessuto sociale, anche in un contesto emergenziale come quello che stiamo attraversando».  

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Coniglietto intrappolato nel camino: salvato dai pompieri

  • Eventi

    La lotta alla Mafia di Falcone e Borsellino raccontata da Pietro Grasso

  • Attualità

    Premio “Giuseppe Mazzotti” Juniores: prorogata la scadenza del bando

Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento