Aziende

Astoria dona il ricavato della bottiglia rosa del Giro d’Italia

La famiglia Polegato consegna alla Fondazione Scarponi i fondi raccolti

Durante l’ultimo Giro d’Italia la trevigiana Astoria Wines si è resa protagonista di un’importante iniziativa benefica. Per celebrare il suo decimo anno al fianco della Corsa Rosa, ha realizzato infatti una bottiglia speciale, una Jeroboame da 3 litri completamente rosa, dedicata esclusivamente al detentore della maglia rosa. Egan Bernal, vincitore finale del Giro, ha autografato 100 di queste bottiglie speciali, acquistate poi da altrettanti grandi appassionati di ciclismo, che hanno voluto un ricordo davvero unico di questa edizione. Il ricavato dell’operazione, 10 mila euro, sarà consegnato alla Fondazione Scarponi, nata in memoria del ciclista Michele Scarponi. La fondazione vuole dare così il via a un servizio di assistenza psicologica ai familiari delle vittime della strada, troppo spesso lasciate sole nel loro dolore.

Venerdì in Tenuta Astoria si terrà la consegna simbolica dell’assegno a Marco Scarponi (fratello di Michele), in rappresentanza della Fondazione Scarponi.

“Special Edition”, la bottiglia rosa del Giro d’Italia 2021.

Consegna alla Fondazione Scarponi del ricavato della raccolta fondi

Venerdì 18 giugno ore 11:00

Tenuta Astoria, via Crevada 44, Refrontolo

Intervengono:

  • Filippo Polegato, Astoria Wines;
  • Marco Scarponi, Fondazione Scarponi.

Chi è Astoria?
La storia di Astoria nasce nel 1987 dai fratelli Paolo e Giorgio Polegato nel trevigiano. Astoria Wines oggi è il primo produttore privato dell’area del Conegliano-Valdobbiadene DOCG.

La Tenuta Astoria si estende per oltre ai 40 ettari, conta 100 conferitori, seguiti in tutte le fasi della lavorazione. Tecnologie sempre all’avanguardia consentono di lavorare oltre 50 mila quintali di uve l’anno.

Cura del Territorio e Biodiversità
I vini più esclusivi della produzione Astoria provengono quasi solo dalla tenuta di Refrontolo. 40 ettari di vigneto curati a mano a causa della pendenza delle colline, hanno ricevuto il riconoscimento di “Viticoltura Eroica” dal Cervim.  Astoria si prende inoltre cura di questa collina e da alcuni anni è impegnata in un protocollo “Vignes fleuries” per la riqualificazione ambientale, usato dai viticoltori francesi dello Champagne.

Nel gennaio 2019, Astoria è stata la prima azienda del Conegliano-Valdobbiadene a dotarsi della certificazione SQNPI (Sistema di Qualità Nazionale Produzione Integrata. Infatti dalla vendemmia 2018 il simbolo dell’ape campeggia sul Prosecco Superiore di Astoria Wines.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Astoria dona il ricavato della bottiglia rosa del Giro d’Italia

TrevisoToday è in caricamento