Il National Geographic elogia il Prosecco Cartizze prodotto a Valdobbiadene

In un articolo intitolato “Come scalare i sentieri di ferro delle Dolomiti" Stephanie Pearson fa tappa alla Cantina Garbara a Santo Stefano di Valdobbiadene consigliandola

In foto Mirco Girotto

Nell’ultimo mese, grandi soddisfazioni internazionali per la Cantina Garbara che è stata citata dal National Geographic e da Rebecca Gibb, Master of Wine, su un’altra rivista prestigiosa quale Decanter.

In un articolo intitolato “How to scale the ‘iron paths’ of the Dolomites” (Come scalare i “sentieri di ferro” delle Dolomiti) Stephanie Pearson sul National Geographic fa tappa alla Cantina Garbara, sui colli del Cartizze, nel cuore delle colline patrimonio dell’umanità Unesco. “La regione delle Dolomiti nel nord del Paese sorprende con una bellezza adrenalinica, che bramano anche i viaggiatori più avventurosi. Ecco un itinerario ricco di avventura in questa zona - raccontato da un esperto viaggiatore - che abbraccia le imponenti Dolomiti, le colline di Valdobbiadene, l'abile Venezia e il ventoso lago di Garda. Questo tour ti farà fare escursioni, andare in bicicletta e andare in barca, il tutto mentre assaggi il Prosecco e incontri alcuni degli artigiani più specializzati del nord Italia”. Camminando sulle Tofane, dopo aver attraversato il passo Falzarego, gli escursionisti visitano Cortina d’Ampezzo. Fanno una deviazione verso l’Alta Badia e l’Alto Adige per poi tornare in Veneto e immergersi nelle colline del Prosecco, dove si rigenerano tra panorama (e salite!) mozzafiato ed eccellenze enogastronomiche.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“Mi ritempro, per la nostra ultima salita, nella nuova sala di degustazione della cantina Garbara, a Cartizze – scrive Stephanie Pearson -. Cartizze Zero è un prosecco leggero e morbido noto per avere livelli molto bassi di zucchero residuo. Lo sorseggiamo mentre guardiamo le verdi colline ricoperte di vite”. Il Cartizze Zero di Garbara, oltre ad essere il carburante per gli impavidi ciclisti, è anche nella Top 20 dei Prosecco Superiore preferiti da Rebecca Gibb, Master of Wine, la quale nella lista ha inserito anche il Valdobbiadene Superiore di Cartizze Docg extra dry , spumanti ai quali ha assegnato un punteggio che li posiziona tra i primi otto della lista. Del Cartizze Zero scrive Rebecca Gibb: «Richiamando l’attenzione dalla zona più costosa per la terra dei vigneti, quella di Cartizze, questo stile “senza zucchero” potrebbe essere piuttosto austero e la sua spuma strettamente avvolgente troppo intensa per gli abituali bevitori di Prosecco, ma è determinata e potente, a effetto diretto. Una bollicina seria». Mentre del Cartizze extra dry scrive: «Leggero nel corpo, queste bollicine accarezzano il palato con una dolcezza equilibrata, concludendo con un retrogusto pulito e sapido. Aspettati con schiettezza quasi glaciale il profumo di fiori bianchi e nettarine».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cade nelle acque del Sile, fugge in treno e lo ritrovano a Bassano

  • Oliviero Toscani: «Chi vota Zaia forse è ubriaco, anche i veneti diventeranno civili»

  • Grandine e vento forte, il maltempo torna a colpire la Marca

  • Tragedia di Merlengo, il 26enne aveva bevuto: indagato per omicidio stradale

  • Tragico schianto col furgone nella notte: 62enne muore a pochi metri da casa

  • Distributore di bevande trovato morto nel suo camion

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento