menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Graziano Merotto: l'uomo che crea vini dal sapore antico

Iniziano i festeggiamenti per i 50 anni di questa prestigiosa etichetta e per l'occasione sono stati riuniti gli spumanti più amati in una scatola di degustazione

Una religione fatta di amore e sensi: il fruscio della brezza tra le vigne, il profumo delle stagioni, i colori e le ripide geometrie delle colline, la sensibilità di mani esperte che sanno rispettare i frutti della terra e trasformarli in un’esperienza per il palato. E’ la Religione della Terra di Graziano Merotto, artigiano alla guida dell’omonima azienda di Col San Martino che da 50 anni ascolta quella natura che ben conosce e ama dandole voce con umiltà e rispetto attraverso i suoi vini.

E’ un anno difficile per celebrare un anniversario così importante – mezzo secolo di storia andrebbe onorato con tutti i sensi pieni, sotto il cielo di Col San Martino.

Non potendo però offrire il contatto autentico con il territorio tanto caro a Graziano, Merotto comincia i festeggiamenti attraverso la Discovery Box, un kit che vuole portare un assaggio di esperienza sensoriale nelle nostre case, nell’attesa dell’occasione in cui Graziano potrà riaprire le porte della sua culla tra le colline.

Da sempre Graziano è consapevole di essere custode di un patrimonio di immensa ricchezza, fatto di conoscenza, tradizione, dedizione al lavoro e al territorio, e da sempre si prodiga per rendere questa ricchezza accessibile a chiunque abbia il cuore per apprezzarla davvero.    
Negli ultimi anni, con l’apertura del Merotto Space tra le splendide vigne Colline del Prosecco Superiore di Conegliano Valdobbiadene, l’azienda agricola Merotto ha permesso ai visitatori di vivere in prima persona la sua terra percorrendo i sentieri tra i vigneti di proprietà.

138610219_3632392173518584_8650478960636305808_o-2

La Discovery Box è un kit di degustazione che contiene gli spumanti più significativi della Cantina - Integral, Bareta, Colbelo, La Primavera di Barbara, Cuvée del Fondatore e Grani di Nero.

Percorso di degustazione composto da:
- 6 bottiglie di spumante Merotto
- tovaglietta di degustazione da sommelier
- brochure con le schede tecniche dei vini
- presentazione del nostro Merotto Space
- stopper per la tenuta della bolla

Graziano Merotto, “un artigiano del Prosecco”, come ama definirsi è un uomo che sa “ascoltare la terra” su cui cammina e su cui crescono i suoi vigneti. Lavora personalmente a mano da oltre quarant’anni le vigne, seguendo una tradizione ricca di memorie e di conoscenze. Ha il dono di “sentire la terra”, intuire cioè ad ogni stagione lo sviluppo della vigna, la maturazione delle uve e l’evoluzione di un vino già dal primo sorso.

E' nel cuore dell’area di Conegliano Valdobbiadene, nella zona di Col San Martino, che si trovano i vigneti di Merotto e dei suoi conferitori, sui versanti più vocati tra Col San Martino, Farra di Soligo e Collalto. La sola eccezione è rappresentata dai vigneti del Cartizze, cru della denominazione Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore, situato nel comune di Valdobbiadene. Una piccola chicca è la “Particella 86”, vigneto che si trova a 230 metri sul livello del mare e che appartiene alla famiglia Merotto dal 1973. Da queste uve nasce il pluripremiato Cuvée del Fondatore - Valdobbiadene Prosecco Superiore Docg Rive di Col San Martino Brut Millesimato. Un vino che parte da una sfida: dimostrare che si può produrre un grande brut senza perdere le caratteristiche aromatico-gustative del Prosecco.

«I miei vini sono tutti diversi fra loro e hanno nomi propri per comunicare le differenti individualità – sostiene Graziano - Tre elementi li accomunano: la freschezza, la fragranza del frutto e l’alto punto di bevibilità. Questi sono i requisiti che cerchiamo di ottenere, per creare armonia ed equilibrio nel bicchiere».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Aziende

Migliori parrucchieri d'Italia: ecco i trevigiani al top

Alimentazione

Dinner cancelling la dieta di Fiorello: come funziona

Attualità

Covid, è morto Mario Guizzon: cognato di Tina Anselmi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento