Follador al fianco delle donne con il nuovo prosecco doc Treviso rosè brut

È iniziato il conto alla rovescia per il 25 novembre, Giornata internazionale contro la violenza sulle donne. Per sostenere la causa e assecondare le esigenze del mercato femminile, Follador Prosecco dal 1769 stappa il nuovo Prosecco DOC Treviso Rosè Brut.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

It’s Follador, it’s pink! È questo il motto della famiglia Follador in occasione del prossimo 25 novembre, Giornata internazionale contro la violenza sulle donne. Tra le prime realtà produttive a inaugurare sul mercato l’ultima versione del Prosecco, la storica azienda di Valdobbiadene si affianca ad una delle cause più sentite nell’ultimo periodo, dedicando il nuovo Prosecco DOC Treviso Rosè Brut al valore della donna nella nostra società. “La pandemia ha portato purtroppo ad un aumento vertiginoso della violenza domestica e ci sentiamo in obbligo di sostenere questa giornata – sottolinea Cristina Follador, Sales & Marketing Director dell’Azienda - vogliamo assecondare le aspettative femminili, dato che il mondo del vino sembra ancora oggi dar peso alle esigenze maschili – e prosegue - I vini rosé hanno un grande appeal presso larghe fasce di consumatori e il loro gradimento risulta in crescita ovunque.” Si chiama LAELIA l’ultima perla della produzione. Il nome di un’orchidea è un omaggio al genere femminile per riconoscere i suoi molteplici ruoli: come colonna portante della famiglia e, sempre più spesso, anche della vita aziendale. Il richiamo floreale si lega inoltre al suo gusto ricco e fiorito, con sentori intensi di mela e pesca bianca, piacevoli note di frutti rossi, mora, fragoline di bosco e ribes. Con il giusto accostamento di Glera (90%) e Pinot Nero (10%), la famiglia Follador offre una varietà più ricca del Prosecco. Fresco e giovane, ottimo compagno dell’aperitivo, Prosecco DOC Treviso Rosè Brut è aperto ai trend del consumatore e mantiene le caratteristiche di mineralità e freschezza derivate dalla vinificazione secondo il Metodo Gianfranco Follador®, con la presa di spuma in autoclave. Un’azienda guidata in maggioranza da donne, quella di Follador Prosecco dal 1769: il valore umano è parte integrante di una filosofia imprenditoriale basata sulla qualità e sul rispetto. Cristina, Emanuela, Michele e Francesca Follador sono alla costante ricerca dell’eccellenza, in chiave innovativa, per promuovere vini nati dalla perfetta combinazione tra sperimentazione e attenzione al dettaglio, tra testa e cuore, da oltre 250 anni.

Torna su
TrevisoToday è in caricamento