Giovedì, 13 Maggio 2021
Aziende

Innovation Prize 2018: l'azienda trevigiana Face conquista le finali di Stoccarda

L’azienda, fondata nel 2012, già esporta il 70% della produzione, tutta made in Italy. Nei prossimi giorni sarà presente in Germania per le finali uno dei più prestigiosi concorsi europei

CASIER Face S.p.A. di Dosson di Casier è tra i finalisti dell’Innovation Prize 2018, nella sezione Operatori e sistemi di controllo per porte/cancelli, promosso dalla Fiera di Stoccarda ed esperti del settore. L’assegnazione del premio avverrà il 27 gennaio nella città tedesca, e anticiperà la fiera  R+T, la più importante rassegna europea nelle automazioni per porte automatiche, che si tiene  dal 27 febbraio al 3 marzo e alla parteciperà la stessa Face. 

L’azienda è stata costituita da Ferdinando Menuzzo, figlio di Angelo Menuzzo, già fondatore di aziende come Came, PA, e Ditec, e da Paolo Bacchin, collaboratore di lunga data di Angelo. Insieme raccolgono una quarantennale esperienza nel settore delle automazioni per porte pedonali, comunemente dette anche  porte automatiche. Nell’ottobre del 2012 decidono di fondare Face insieme ad un team di specialisti con l’obiettivo di portare innovazione in questo mercato. Face è stata la prima azienda a introdurre la tecnologia dei motori Brushless in presa diretta unita ad una elettronica d’ultima generazione con alimentazione Switching ispirata all’automotive, per garantire prestazioni, affidabilità e bassi consumi. La progettazione di tutta la linea di prodotti Face è sviluppata internamente, mentre la produzione è affidata ad una serie di partner strategici, tutti Made in Italy. Nel 2017 il target vendite raggiunto è stato di 6000 automazioni scorrevoli SL e 4000 automazioni a battente SW prodotte, che hanno preso per il 70 % la via dei mercati esteri (Europa, Medio Oriente, Cina e Far East, America Centrale e Meridionale). 

“La missione di Face – dichiara Ferdinando Menuzzo – è di soddisfare pienamente i propri clienti, attraverso un nuovo modo di progettare automazioni, con alte prestazioni e costi e consumi ridotti, pensate per  l’utente finale ma anche per soddisfare quell’anello fondamentale della filiera che è l’installatore e manutentore. Da qui il nostro slogan: innovare Per semplificare”. Ferdinando Menuzzo è figlio di Angelo (tra i maggiori innovatori internazionali nell’automazione per usi civili e industriali con ben 50 brevetti a suo nome), e unisce all’impegno in Face altri incarichi imprenditoriali, con la guida di  Anpa (società immobiliare), di Bluefarm, società di progettazione, sviluppo ed implementazione di elettronica, e di Labs, importatrice in Italia dei prodotti Segway, Silent e NineBot.  Nel 2010 aveva fondato ed amministrato la Carlo C, joint venture con H-Farm per la valorizzazione di un’area agricola abbandonata all’interno del Parco del Sile. La società è stata poi sciolta nel 2015, dopo aver portato alla creazione di un polo di formazione dedicato al mondo digitale, il futuro H Campus. Dal 2017 è Consigliere del Gruppo Giovani di Unindustria Treviso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Innovation Prize 2018: l'azienda trevigiana Face conquista le finali di Stoccarda

TrevisoToday è in caricamento