menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Padova e Treviso dicono sì all'integrazione: nasce Assindustria VenetoCentro

Le assemblee di Unindustria Treviso e Confindustria Padova, riunite in contemporanea, hanno approvato all'unanimità il Piano industriale e l’atto costitutivo della nuova associazione

TREVISO Le assemblee delle associate di Confindustria Padova e Unindustria Treviso, riunitesi giovedì 15 giugno in contemporanea al Pala Expo Venice di Marghera-Venezia, hanno approvato all’unanimità l’atto costitutivo e l’accordo di integrazione tra le due associazioni.

Dal voto degli imprenditori trevigiani e padovani nasce la seconda Associazione industriali d’Italia nel sistema Confindustria con il nome, votato e approvato anch’esso nelle Assemblee, di Assindustria VenetoCentro Imprenditori Padova Treviso. L’accordo di integrazione verrà sottoscritto nei prossimi giorni dai Presidenti, Massimo Finco di Confindustria Padova e Maria Cristina Piovesana di Unindustria Treviso. La governance di Assindustria VenetoCentro sarà efficace dal 23 luglio prossimo, mentre la struttura organizzativa sarà pienamente operativa dal 1 settembre 2018. Nelle assemblee i soci hanno contestualmente approvato il Piano Industriale e lo Statuto della nuova Associazione La fase di avvio della nuova Associazione, che durerà un biennio, vedrà un’alternanza alla guida fra i Presidenti in carica delle Associazioni conferenti, con Massimo Finco che sarà il Presidente per il primo anno, mentre vi sarà il cumulo delle cariche in corso nel Consiglio Generale fino All’Assemblea Generale del 2019 e nel Consiglio di Presidenza fino all’Assemblea del 2020. Nei prossimi mesi saranno unificati anche il Gruppo Giovani Imprenditori e i Gruppi Merceologici. Le imprese associate sono attualmente 3.400, che danno lavoro a 160mila persone.  La struttura della nuova Associazione conta, nell’insieme, quasi 100 collaboratori.

L’inizio del progetto di integrazione di Unindustria Treviso e Confindustria Padova aveva preso avvio esattamente un anno fa, quando le Assemblee delle due Associazioni avevano dato specifico mandato ai rispettivi Presidenti. Si è allora costituita la Commissione Paritetica composta da Enrico Carraro e Mario Ravagnan per Confindustria Padova e da Alessandro Vardanega e Andrea Tomat per Unindustria Treviso, che ha lavorato con i due Presidenti e i due Direttori Generali, Giuseppe Milan per Treviso e Paolo Giopp per Padova, nell’elaborazione del Piano Industriale, approvato prima dai Consigli di Presidenza, poi, il 26 febbraio, dai Consigli Generali in seduta congiunta al Palazzo del Bo’ sede dell’Università di Padova. Successivamente, tra aprile e maggio, si sono tenuti otto incontri nel territorio delle due province ai quali sono intervenuti oltre mille imprenditori per la presentazione del Piano industriale e della proposta per il nome della nuova Associazione, che ora prende avvio. "Con questa decisione prende dunque il via un nuovo percorso associativo all'insegna del rinnovamento, dell’apertura e dell'inclusività. L’obiettivo sarà quello di rendere il nostro territorio sempre più competitivo nell'interesse delle nostre imprese, dei giovani e dell’intera comunità nella quale operiamo. La nuova Associazione è frutto da un lato, di una visione che guarda al futuro delle imprese, del sistema associativo dei nostri territori; dall'altro di un percorso trasparente, democratico e partecipato che ha coinvolto tutta la base associativa", dichiarano i Presidenti Maria Cristina Piovesana e Massimo Finco.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento