Venerdì, 30 Luglio 2021
Aziende

Prosecco rosè fa il botto: 100 mila bottiglie stappate

Rosè la fa da patrone nei ristoranti e piace molto ai turisti, 1 milione di incassi in nove mesi

Se sono “ROSE’” fioriranno. E sono già fiorite. Circa 100mila bottiglie stappate per un 7/800mila euro di incassi in poco tempo. Il prosecco rosè a neanche nove mesi dalla gestazione fa già il botto nei ristoranti e bar del Opitergino Mottense.

La sua forza sono le caratteristiche di un prodotto elegante e raffinato che ben incontra diverse fasce di età. Per fine stagione gli indicatori prevedono incassi, varianti Covid scongiurando, di arrivare a circa 1,5 / 2 milioni. Il perché del successo delle nuove Bollicine ce lo spiegano gli  esperti.

Franco Passador direttore generale Vivo Cantine Viticoltori del Veneto orientale:” In questi ultimi mesi abbiamo notato che piace molto ai turisti nelle località balneari. Sta riscuotendo consensi da parte dei villeggianti stranieri. Si beve bene in tutte le occasioni e incontra il gusto dei consumatori”.

Valerio Nadal (Presidente Condifesa TVB, 10mila imprese associate): “Ottima operazione di Marketing, ma anche e soprattutto la capacità dei nostri imprenditori di puntare su prodotti nuovi, di qualità, che sanno catturare diverse generazioni”.

20210107_115710-2Foto di VALERIO NADAL PRESIDENTE CONDIFESA TVB

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prosecco rosè fa il botto: 100 mila bottiglie stappate

TrevisoToday è in caricamento