“Gambrinus a casa tua”: il boom del delivery etico

La nuova, sofisticata, proposta dell’omonimo ristorante di San Polo di Piave

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

L’iniziativa, divenuta virale negli ultimi giorni, vuole essere una risposta etica e sostenibile al recente sviluppo delle numerose attività di delivery. Sebbene, infatti, il servizio d’asporto venga già proposto presso l’Osteria Gambrinus da ben due anni per soddisfare con attenzione desideri e necessità della clientela, il ristorante, noto per l’attenzione al valore della sosteniblità, ha deciso di attivarsi brillantemente per affrontare l’emergenza Covid-19 tessendo ad hoc l’iniziativa a domicilio che molti stavano aspettando. Perfettamente in linea con la filosofia che caratterizza i piatti della propria cucina, il delivery in casa Gambrinus è un’idea del tutto personalizzata ed incredibilmente efficace; l’aspetto, ispirato al tipico picnic primaverile, prevede un vero e proprio “cestino del pranzo” internamente realizzato mediante l’utilizzo di materiali compostabili e completamente riutilizzabile una volta terminate le pietanze al suo interno. A tal proposito, il menù gioca un ruolo principe all’interno dell’iniziativa, basata non tanto sulla classica idea di menù a scelta, bensì sulla fresca ispirazione della cucina che settimanalmente studia le proprie pietanze tenendo scrupolosamente fede ad una specifica tematica a scelta fra quelle maggiormente legate alla storica filosofia del ristorante: tradizione, creatività, minuziosa ricerca, km0 ed etica ambientale. Il progetto porge, dunque, una particolare attenzione al recupero ed al riutilizzo creativo del gusto attraverso un impiego consapevole delle risorse che caratterizzano i sapori della cucina etica del ristorante, unendoli ad un’ineccepibile cura nei confronti del cliente e della delicata situazione attuale.

Torna su
TrevisoToday è in caricamento