Coronavirus e quarantena: i modi migliori per affrontare la solitudine

Le regole sono chiare: lavare spesso e a lungo le mani, praticare distanziamento sociale, usare guanti e mascherine, restare a casa, ma nessuno ha una ricetta è la solitudine indotta, generata dal regime di quarantena

L'effetto del distanziamento sociale e l'ansia per la pandemia di coronavirus COVID-19, sta avendo ripercussioni sulla nostra salute mentale. Le statistiche di queste ultime settimane, riportano che l’80% degli utenti virtuali, hanno ricercato frequentemente informazioni, digitando sul motore di ricerca la parola ‘solitudine’. Bisogna entrare nell’ordine delle idee che questa azione d’urto è necessaria e che ‘distanziare’, non significa necessariamente isolarsi. Questo, potrebbe invece, essere il momento adatto per contattare tutti i propri cari, amici e conoscenti, soprattutto se lontani e che prima facevi fatica a sentire. Il coronavirus, può essere e mutare come sospinta e schiaffo proattivo.

Organizzare sessioni di videoconferenza social con amici e familiari, può rivelarsi divertente e curativo; oggi siamo fortunati, a poterci avvalere di una tecnologia atta allo scopo, quindi ora più che mai, sfruttiamola!

Le notizie su COVID-19, incrementano lo stato d’ansia

Non se ne parla molto degli effetti e sull'impatto del distanziamento sociale, e il tam tam votato alla negatività riguardo il virus che incombe sulla nostra società, non fa che alimentare questo stato di ansia e stress. Le situazioni con alti livelli di incertezza, sono un terreno fertile per l'eccessiva preoccupazione e l'ansia. L'epidemia di coronavirus, è particolarmente provante.

E’ importante rimanere informati sull'epidemia, ma non immergergendosi completamente, arrivando a perdersi, nelle informazioni. Restare incollati, senza alcun tipo di distacco, può acuire sintomi di panico generalizzato. Limitare l’esposizione a tali aggiornamenti, lette, viste, discusse in famiglia, è un’arma importante e intelligente. Prender fiato, aumenta la capacità di analisi, gestione della situazione contingente e evita di fare precipitare nell’abisso.

La pandemia di coronavirus, è un momento di prova per tutti noi, ma stiamo anche vedendo l'umanità nella sua forma migliore e più resistente.

Insieme possiamo farcela!

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19: allarme arancione in Veneto, Zaia temporeggia sull'ordinanza

  • L'auto si schianta fuori strada: morto un 22enne, due feriti gravi

  • Torna l'ora solare, quando vanno spostate le lancette

  • Vedelago, travolta e uccisa da un'auto di fronte al marito

  • Auto sbanda e si ribalta, conducente in ospedale: è gravissima

  • Focolaio Covid a La Madonnina di Treviso: trovate 9 persone positive

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento