rotate-mobile
Alimentazione

Sempre più italiani brindano con la birra

Scelta da 6 su 10 per accompagnare dolci e pietanze o semplicemente allietare un dopo cena, sono molte le produzioni speciali per le feste

Sulla tavola per le feste, si brinda con vino e spumante ma anche con la birra artigianale. Il mondo dei birrifici, italiani e stranieri, in questo periodo infatti produce le cosiddette “Christmas Beer”, ovvero delle birre realizzate in occasione del Natale. 

Non si parla di un vero e proprio stile ma di birre che sono uniche, perché cambiano di anno in anno. Infatti i mastri birrai, per questa ricorrenza, rivisitano le loro ricette, rendendo i loro prodotti ideali per accompagnare i dolci tipici delle festività o semplicemente allietare e scaldare un dopo cena tra amici. 

Le caratteristiche delle birre di Natale
La tradizione della birra ha una storia millenaria ma quelle di Natale sono invece più recenti: la loro comparsa può essere fatta risalire a circa 200 anni fa. Sono birre dalla gradazione molto alcolica, che non scende mai al di sotto dei 7/8 gradi e che possono essere considerate stagionali in quanto vengono prodotte solo nel periodo delle feste. Inoltre, sono pensate soprattutto per accompagnare pietanze molto grasse o zuccherate, quindi hanno un sapore speziato e quasi sempre fruttato. Si tratta di birre prodotte appositamente per le festività che, per le loro variegate origini, non possono essere ricondotte ad un unico stile birrario, ma, pur avendo ispirazioni differenti, hanno tutte come caratteristiche comuni:

  • un grado alcolico tendenzialmente elevato;
  • l’aggiunta di spezie o comunque sentori speziati evidenti;
  • un corpo tutt’altro che esile;
  • un ampio range nel colore;
  • la predisposizione a molteplici abbinamenti gastronomici (tra i quali non manca quello con i dolci della tradizione);
  • un packaging intrigante, originale e dedicato alle festività.

Quest’anno per le festività la birra è la nuova protagonista sulle tavole degli italiani che hanno celebrato questo momento di convivialità in famiglia e con gli amici al grido di “Prosit!”. 

Per 6 italiani su 10, infatti, la birra incarna perfettamente la magia delle feste: le edizioni speciali realizzate per l’occasione garantiscono un profumo di spezie, un gusto morbido e un aroma fruttato che creano la giusta atmosfera per trascorrere piacevolmente le feste in compagnia. 

In Italia i consumi hanno premiato la bevanda luppolata: secondo i dati IRI pubblicati nel 2021, le vendite di birra nella GDO hanno superato i 2 miliardi di euro raggiungendo 11 milioni di ettolitri di birra, +10,7% sul 2019 compensando il calo dei consumi che ci sono stati nei canali Horeca con la forzata chiusura delle attività commerciali di bar e ristoranti. Segnali che la pandemia non ha fermato la voglia di degustare una birra in compagnia sia a casa, sia quando è stato il momento della riapertura delle attività commerciali: una ricerca condotta dall'Istituto Piepoli per Osservatorio Birra, infatti, ha confermato che la birra è stata la bevanda più consumata nei mesi delle riaperture di bar, pub e ristoranti, più del vino (38%) e del caffè (43%). Per 1 italiano su 2 (48%) la birra è il vero simbolo dello stare in compagnia e supera, in questa speciale classifica, bevande storiche della cultura alimentare tricolore come il caffè (14%) e il vino (il rosso raggiunge il 10% mentre il bianco si attesta al 5%).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sempre più italiani brindano con la birra

TrevisoToday è in caricamento