Lunedì, 15 Luglio 2024
Alimentazione

Castagne che bontà: proprietà e ricette golose

Sono un vero toccasana, danno molta energia, si possono fare dei piatti deliziosi

L’autunno è arrivato e con lui il primo freddo, ma anche i colori, gli odori e i gusti tipici di questa stagione che ci traghetta verso l’inverno.
In questo periodo, tra i frutti più conosciuti e apprezzati per le sue proprietà ci sono le castagne che crescono molto buone anche nelle nostre colline. La loro maturazione inizia da fine settembre fino a tutto dicembre. 

Benefici Principali delle Castagne:

  1. Energizzanti: Grazie al loro alto contenuto calorico, sono ideali per combattere stanchezza e stress, e come rimedio naturale contro l'influenza invernale.
  2. Antianemiche: Contengono ferro, utile contro l'anemia, e acido folico, essenziale per le donne in gravidanza.
  3. Regolatrici dell'Intestino: L'apporto di fibre aiuta a combattere la stitichezza, ma è consigliato consumarle cotte per evitare irritazioni.
  4. Benefiche per il Sistema Nervoso: La presenza di fosforo potenzia memoria e attenzione.
  5. Anticolesterolo: Essendo prive di colesterolo e ricche di fibre, sono ideali per chi ha il colesterolo alto.

Ricette

Il castagnaccio, la tradizione contadina

Un tempo era considerato un piccolo lusso da portare in tavola la domenica. I contadini, infatti, approfittavano dell’autunno e dei raccolti di castagne nei boschi per ridurle in farina e per ottenere questo dolce profumato, delizioso e dal sapore inconfondibile e particolare. Pare che la tradizione del castagnaccio, e la sua ricetta originale, fosse conosciuta già nel 1500 in tutta la Toscana. Divenne poi famosa anche altrove a partire dal 1800.

Ingredienti: 300g di farina di castagne, 400ml di acqua, 50g di pinoli, 50g di uvetta, un pizzico di sale, olio d'oliva quanto basta e, se lo desideri, dei rametti di rosmarino.

Preparazione: inizia mescolando la farina di castagne con l'acqua in una ciotola fino ad ottenere un composto omogeneo. Aggiungi un pizzico di sale, l'uvetta che hai precedentemente ammollato e i pinoli. Versa l'impasto in una teglia oliata e livellalo con una spatola. Cospargi la superficie con ulteriori pinoli, un filo d'olio d'oliva e, se preferisci, dei rametti di rosmarino. Cuoci il tutto in un forno preriscaldato a 180°C per circa 30-40 minuti o fino a quando noti che la superficie diventa croccante. Una volta cotto, lascia raffreddare il Castagnaccio prima di servirlo. In alcune zone, ad esempio, viene arricchito con scorze d'arancia o di limone, noci o cacao, fette sottili di mele sulla superficie prima della cottura. In Toscana è alto circa 1 cm, fatto solo con olio e rosmarino e cotto in una teglia bassa mentre in altre zone può essere di 2 o 3 cm spesso e morbido.

Montblanc, l'eleganza 

Il Montblanc è un dolce autunnale di origine francese, molto popolare in Italia. Prende il nome dal monte più alto d’Europa e la sua forma ricorda le cime innevate. Il dolce è a base di castagne, panna e meringhe, una combinazione perfetta di sapori e consistenze.

Ingredienti: 700 grammi di castagne lessate, 500 grammi di latte intero, 100 grammi di panna, 20 grammi di cacao amaro in polvere, 50 grammi di rum, 1 cucchiaino di estratto di vaniglia, 120 grammi di zucchero semolato, 1 pizzico di sale. Per la decorazione avrai bisogno di 300 grammi di panna, 60 grammi di zucchero a velo, 4 marron glacé e meringa a piacere.

La preparazione inizia con la cottura delle castagne. In un pentolino metti le castagne precotte assieme al latte, l’estratto di vaniglia, lo zucchero semolato e il sale. Porta a bollore e cuoci a fuoco medio per circa 30 minuti fino a far assorbire tutto il latte.

Una volta cotte, schiaccia le castagne con uno schiaccia patate facendo ricadere la purea all’interno di una ciotola; aggiungi poi il cacao amaro e il rum, mescola il tutto per amalgamare bene gli ingredienti.

Unisci la panna liquida fino a ottenere un composto denso ma cremoso. Nel frattempo, monta 300 g di panna con lo zucchero a velo mediante delle fruste elettriche e mettila poi in un sac à poche con la bocchetta a stella.

Metti ¼ di crema di castagne nello schiaccia patate con fori medi e spremila sopra un piatto fino a creare una montagnetta. Concludi ora decorando con dei ciuffetti di panna montata lungo tutto il perimetro del Mont Blanc e anche sulla sommità, quindi decora la cima con un marron glacè. Il tuo Mont Blanc è pronto!

Arrosto con le castagne, la dolcezza si sposa con la carne

Ingredienti: 1200 g carne di vitello per arrosto, prezzemolo, una cipolla, uno spicchio d'aglio, rosmarino, un bicchiere vino bianco secco, 100 g di castagne lessate già pronte, olio, burro, sale, pepe.

Preparazione: In una padella capiente, fai rosolare in olio, aglio, prezzemolo, rosmarino, una carota e una cipolla. Una volta che le verdure sono dorate, aggiungi l'arrosto di vitello e lascialo rosolare da tutti i lati. Versa un bicchiere di vino bianco e lascia evaporare l'alcol. Riduci la fiamma e cuoci l'arrosto a fuoco lento per circa due ore, controllando di tanto in tanto e aggiungendo acqua o brodo se necessario per evitare che si asciughi troppo. Una volta cotto, taglia l'arrosto a fette e servilo insieme alle castagne precedentemente bollite. Il tuo arrosto di vitello con castagne è pronto per essere gustato!

Budino di castagne, dolce tipico ligure delicato e genuino

Ingredienti: 400 g di castagne, 100 g di zucchero, 3 uova, 60 ml di latte, 70 g di burro, 1 limone non trattato, pan grattato q.b.

Preparazione: Sbucciare le castagne, lessarle e dopo togliere la pellicina. Passarle allo schiacciapatate e raccogliere la purea così ottenuta in una terrina; unirvi lo zucchero, la scorza di limone, 50 g di burro, le uova e il latte. Amalgamare bene il tutto, aggiungendo del pangrattato qualora risulti troppo liquido.  Imburrare uno stampo per budini, spolverizzarlo di pangrattato e versarvi l'impasto.  Cuocere in forno a 180 °C per circa 30 minuti. Lasciate intiepidire il budino di castagne prima di servirlo.

Le Benefiche Proprietà delle Castagne

Le castagne sono un alimento saziante, ricco di fibre e minerali, e rappresentano una fonte calorica significativa, con circa 287 calorie per 100 grammi. Sono particolarmente consigliate in situazioni di anemia e stanchezza psicofisica, e durante la gravidanza, grazie al loro contenuto di acido folico, essenziale per prevenire malformazioni fetali.

Dal punto di vista nutrizionale, le castagne sono simili ai cereali a causa della loro abbondanza di carboidrati complessi. Questo le rende un'ottima alternativa per chi ha intolleranze alimentari, fornendo l'apporto glucidico necessario per un pasto.

Esistono due tipi principali: le castagne, frutto dell'albero selvatico Castanea sativa, e i marroni, che sono castagne di dimensioni maggiori provenienti da alberi coltivati. Questi ultimi sono generalmente considerati di qualità superiore e hanno un costo maggiore.

Dal punto di vista salutare, le castagne sono benefiche per il cuore, aiutando a ridurre il colesterolo e a riequilibrare la flora batterica. Sono ricche di vitamine, tra cui la A, C, D e diverse del gruppo B, e contengono aminoacidi come l'acido aspartico e l'acido glutammico.

Tra i minerali presenti, spiccano potassio, fosforo, sodio, magnesio, calcio e cloro, che svolgono funzioni essenziali per l'organismo.

Le castagne fanno bene a tutti? Sono controindicate a chi soffre di diabete, obesità e colite per il loro alto contenuto di zuccheri semplici.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Castagne che bontà: proprietà e ricette golose
TrevisoToday è in caricamento