rotate-mobile
Alimentazione

15 errori che commettiamo tutti e che ci fanno ingrassare

Delle volte aumentiamo di peso ma non capiamo perchè

In alcuni momenti della nostra vita ci ritroviamo a vedere sulla bilancia un aumento di peso e non riusciamo a spiegarci perché. Ricordati che c’è sempre un motivo. Per questo ho raccolto nella lista che trovi di seguito gli errori più comuni che commettiamo tutti e che ci fanno ingrassare. Tutti noi abbiamo delle abitudini alimentari quotidiane che, il più delle volte, riteniamo essere positive sul nostro organismo. Inspiegabilmente però il peso corporeo non scende.

Avere uno stile di vita sano e attivo è fondamentale per tenersi in forma ed evitare di accumulare i chili di troppo ma, in media, ingrassiamo comunque di circa un chilo ogni anno, anche senza cambiare stile di vita: questo significa che in dieci anni possiamo arrivare a prendere fino a 10 chili. Ci sono, infatti, degli errori che commettiamo tutti e che, quasi senza accorgercene, ci portano ad ingrassare.

Evita regimi alimentari eccessivamente rigidi

Dimagrire troppo velocemente, seguendo diete fortemente restrittive, è spesso controproducente, comportando l'odiatissimo effetto yoyo: appena si interrompe la dieta, tutti i chili persi vengono ripresi, a volte accompagnati da altri chili in più. Proprio per questo, è importante preferire abitudini alimentari sane e sostenibili, che facciano dimagrire in modo lento e graduale senza sacrifici eccessivi, difficili da mantenere nel tempo. 

Non eliminare nessun cibo

Per essere ben equilibrata, una dieta non deve completamente privarti di nessun gruppo alimentare. Meglio ridurre le dosi e mangiare un po' di tutto, cercando di alternare il più possibile tutti i diversi alimenti.

Non pesarti tutti i giorni

Una, massimo due volte a settimana: questa è la giusta frequenza con cui monitorare il proprio peso. Infatti, i fattori che influiscono giornalmente sul peso sono tantissimi, come il funzionamento dell'intestino o la quantità di liquidi ingeriti o trattenuti; pesandoti regolarmente uno o due volte a settimana, potrai avere più chiaramente il quadro di come sta procedendo la tua dieta, senza farti scoraggiare dalle piccole oscillazioni quotidiane del peso, comunque naturali e fisiologiche. 

Preferisci il centimetro alla bilancia

Come già detto, il peso di una persona viene quotidianamente influenzato da tantissimi fattori diversi, e anche per questo motivo, per monitorare il processo di dimagrimento, è meglio preferire il metro da sarta alla classica bilancia. Ad esempio, per controllare la riduzione del grasso addominale puoi misurare il girovita: la circonferenza dell’addome che si riduce è un indizio fondamentale del successo della dieta.

Scegli i grassi giusti

Non tutti i grassi devono essere eliminati in un regime dietetico sano ed efficace; limita i grassi di origine animale, come burro e carni rosse, e preferisci quelli di origine vegetale, presenti ad esempio nell'olio extravergine di oliva, ma sempre in quantità moderata.

Meglio tantissima verdura che frutta

Frutta e verdura sono le protagoniste di tantissime diete sane ed equilibrate, ma è importante fare una distinzione: se la verdura, infatti, è spesso povera di calorie e ricchissima di acqua e fibre, che stimolano il senso di sazietà e aiutano il processo digestivo, la frutta è ricca di zuccheri, motivo per il quale deve essere comunque consumata con moderazione, prediligendo frutti meno calorici, come anguria, fragole e ananas. Al contrario, la verdura può essere consumata in quantità, sia cotta che cruda, facendo però attenzione ai condimenti.

Mai saltare i pasti 

La pratica di saltare i pasti è assolutamente controproducente: quando non si mangia per diverse ore, infatti, il nostro organismo entra in modalità "carestia", trattenendo tutto ciò che viene ingerito in seguito per fronteggiare un'eventuale ulteriore scarsità di cibo e rallentando così il metabolismo. L'ideale è prevedere tre pasti principali al giorno, colazione, pranzo e cena, più due spuntini, uno a metà mattina e uno a metà pomeriggio: mangiando poco e spesso potrai evitare gli attacchi di fame e tenere il metabolismo sempre attivo.

Svolgi regolarmente un'adeguata attività fisica

Fare movimento regolare è importantissimo per mantenersi in salute e per dimagrire più velocemente: pensa solo che una passeggiata di quaranta minuti a passo svelto ti permette di  bruciare fino a 250 calorie, che corrispondono a circa due etti di pasta in bianco!

Al bando dolci elaborati, alcolici e superalcolici

Ricchi di zuccheri e calorie "vuote", cioè prive di nutrienti, dolci, alcolici e superalcolici sono gli unici alimenti da mettere al bando; inoltre, sono dannosi per il fegato e per l'organismo in generale. 

Bevi due litri di acqua al giorno

Idratarsi correttamente è fondamentale per il benessere del nostro organismo, e l'acqua è indubbiamente una delle alleate più efficaci nelle diete di ogni genere: bere, infatti, depura il corpo, aiuta ad eliminare i liquidi in eccesso e aiuta a controllare il senso di fame, riempendo lo stomaco senza aggiungere calorie. Le tisane, poi, sono utilissime per placare la fame e godere delle proprietà delle erbe con cui sono realizzate senza l'apporto di calorie, a patto di non aggiungere zucchero. 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

15 errori che commettiamo tutti e che ci fanno ingrassare

TrevisoToday è in caricamento