Alimenti per il tuo sistema immunitario

Quali alimenti dovresti e non dovresti mangiare, durante il nuovo focolaio di coronavirus

Abbiamo acquisito i dettami, a protezione dalla pandemia, come: lavarsi le mani e lontano dagli assembramenti, ma esiste qualcos'altro di proattivo che si può fare per proteggersi dall’interno, dal coronavirus.

I cibi che si introducono, possono avere un impatto a contrastare qualsiasi affezione potenzialmente potrebbe attaccare il nostro corpo e se è ben “equipaggiato” dal punto di vista immunitario, si è certi di avere uno scudo di default.

I cibi che supportano il sistema immunitario assunti ora, possono rafforzare e attivare il sistema di difesa del corpo per il futuro. Vediamo dunque, quali sono gli alimenti che si dovrebbero introdurre e quali no che ostacolano o supportano il nostro sistema immunitario; evitare che il nostro organismo si infiammi, è fondamentale anche per rendere meno arduo il compito a difesa del COVID-19.

Cosa mangiare

Questo può sembrare ovvio, ma mangiare sano e pulito è la soluzione migliore. Quando assumi cibi ricchi di nutrienti, si promuove la migliore condizione possibile per combattere le malattie, che si tratti di COVID-19, dell'influenza o di un raffreddore comune. Si raccomandano cibi a base vegetale, nonché agrumi, pomodori, verdure crocifere e grassi omega con numeri dispari, come gli omega-3 presenti nel salmone, semi di chia e semi di lino e omega-9 nell'olio d'oliva, noci, e mandorle. Tutti questi alimenti, aiutano a ridurre l'infiammazione nel corpo, che potrebbe essere un elemento importante nella difesa contro COVID-19. Monitorare anche l’assunzione di vitamine, fattore vitale per la funzione delle cellule immunitarie.

Cosa evitare

Evitare alimenti trasformati, come carne rossa e zuccheri aggiunti. Tutti questi alimenti possono aumentare l'infiammazione organica, stato che renderebbe più difficile, combattere una potenziale minaccia. Inoltre, per il momento si dovrebbe rinunciare a crostacei e sushi, notoriamente alimenti che potrebbero veicolare i parassiti o altri virus, capaci di indebolire la risposta immunitaria.

Perché non dovresti condividere cibo

Durante la pandemia di coronavirus, la condivisione è bandita. Buffet, aperitivi in cui arachidi patatine e quant’altro potrebbero essere toccati da tutti, non è uno stile che si dovrebbe più considerare.

Fai attenzione ai negozi di alimentari

Se sei andato a fare la spesa di recente, probabilmente avrai notato salviettine disinfettanti e guanti monouso disponibili, usali.! Prima di fare acquisti, pulire la maniglia del carrello e dopo lo shopping lavarsi le mani o usare un disinfettante per le mani, è l’atteggiamento corretto.

Attivare altre precauzioni dalle linee guida emesse e applicarle alla propria quotidianità, specie se ci si reca nei negozi, è il must. dai Centri per il controllo delle malattie e applicale al tuo scenario di shopping. Provare a visitare il negozio di alimentari “fuori orario", per ridurre al minimo la quantità di persone che ci circonda e se disponibile, servirsi del check-out automatico, questo potrebbe risparmiarci dall’interazione tra persone.

Di ritorno a casa, ricordarsi sempre di lavarsi le mani e se possibile, disinfettare anche i contenitori acquistati:  la ricerca ha dimostrato che il virus può vivere su altre superfici, quindi, lavare frutta e verdura con acqua e sapone e pulire i contenitori non porosi prima di riporli, farà sentire più sicuri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neve e vento forte, scatta l'allerta meteo in Veneto

  • Natale e Capodanno: trovato il modo per festeggiare

  • Covid, nuova ordinanza di Zaia: «Riapriamo i negozi di medie e grandi dimensioni al sabato»

  • Una settimana di agonia dopo il malore, morto Remo Sernagiotto

  • Festa in casa con 42 persone, vicini chiamano i carabinieri

  • Festa nel locale con 120 persone: blitz di polizia, polizia locale e carabinieri

Torna su
TrevisoToday è in caricamento