Il potere della natura sulla salute e benessere psico - fisico

Migliorare la propria salute, è semplice come una passeggiata al parco

Essere circondati da piante, alberi e fiori, può aiutare gli umani a prosperare. L'interesse per questo argomento sta trovando sempre più consensi e attenzione, considerando la nostro habitat di nuova natura, completamente in antitesi e avverso alla nostra stessa natura, fatto di grigiore, inquinamento, cemento.

In questo momento, infatti, circa la metà della popolazione mondiale vive nelle aree urbane e si prevede che tale numero raggiungerà il 70% entro il 2050. È in questo contesto che tendenze come il " bagno nella foresta ", una pratica giapponese di camminare meditativamente nei boschi, nota anche come "terapia forestale", hanno trovato seguaci entusiasti e impegnati.

Fare passeggiate all'aperto immersi nella natura, giova alla salute fisica e mentale; far muovere i muscoli in un ambiente verde può influenzare positivamente molte parti del corpo, dal cuore ai polmoni sino allo stato d'animo.

Quando si cammina o si fa un'escursione in un ambiente naturale come una foresta, un parco, al mare, al lago o persino una serra, non si è semplicemente impegnati in un chiaro esercizio fisico che determina il vantaggio numero uno, si è anche circondati da organismi produttori di ossigeno, da cui non si può prescindere. Impossibile per chiunque, non sentirsi meglio dopo una passeggiata nella natura.

Nessuno si sente mai peggio dopo aver camminato nella natura!

Scopri le reazioni del corpo, dopo un benefico trekking nei boschi

Relax profondo

Quando vai a fare una passeggiata nella natura, piuttosto che in una strada cittadina, non hai macchine che suonano il clacson e le persone che parlano al cellulare intorno a te. Lasciare follia, inquinamento e tecnologia a casa, per respirare a pieni polmoni in un ambiente puro, stimola il sistema nervoso parasimpatico che pone l’organismo in uno stato di rilassamento Il “bagno nella foresta” ha anche dimostrato di abbassare i livelli di ormoni dello stress, come il cortisolo.

Migliora la salute cardiovascolare

Quel ritmo più lento e il senso di tranquillità raggiunti dalla comunicazione con la natura, aiutano a rallentare la frequenza cardiaca e possono persino alleviare la pressione alta. Un piccolo studio pubblicato nel 2012 sul Journal of Cardiology, ha scoperto che nei pazienti anziani con ipertensione, dopo un soggiorno rilassante di sette giorni nella foresta ha portato a una significativa riduzione della pressione sanguigna, soprattutto se confrontato con gli adulti che hanno trascorso lo stesso tempo in un contesto urbano. L'esposizione allo spazio verde, che può includere paesaggi non sviluppati e parchi urbani, è anche associata a minori rischi di diabete di tipo 2 e malattie cardiache.

Rafforza il sistema immunitario

Uno studio di follow-up ha confrontato gli effetti che un’immersione nella natura per un minimo di tre giorni, rispetto a chi la natura l’ha abbandonata, scoprendo che i bagnanti della foresta hanno sperimentato aumenti significativi dell'attività sistemica, mentre nei “cittadini” non è avvenuto. Sebbene gli studi suggeriscano che camminare nella natura possa aiutare a rafforzare l'immunità, ulteriori ricerche aiuteranno a determinare eventuali effetti a lungo termine sulla salute.

Può aiutare i bambini con problemi di attenzione

I genitori di bambini con deficit di attenzione / disturbo da iperattività (ADHD), possono trovare sollievo non farmaceutico proprio fuori dalla porta di casa. Impulsività e disattenzione, sono ridotti dopo L’esposizione attiva dei bambini in contesti naturali, tutto ciò che è contrario a spazi chiusi, grigi e “costruiti” all’petto in contesti urbanizzati. Trascorrere del tempo nella natura, coinvolge la mente senza sforzo, fornendo ai bambini una pausa dal dover focalizzare deliberatamente la loro attenzione, liberando quindi la loro energia per concentrarsi di nuovo quando necessario.

Immergiti nella naturaMentre questi potenziali benefici sono convincenti, la ricerca sui benefici che la natura può imprimere sulla salute, al contempo sapere che una passeggiata in un bosco, sostiene e promuove la guarigione e il trattamento medico che si sta ricevendo.

Nel frattempo, la ricerca ha anche fatto luce sui possibili benefici per la salute mentale del camminare nella natura, incluso il miglioramento dell'umore, un minor numero di pensieri negativi e livelli più bassi di stress, che indubbiamente influenzano lo stato generale di salute. Quando i nostri cinque sensi sono completamente immersi nel mondo naturale, la risposta allo stress del corpo viene attenuata, il che è simile al tipo di beneficio derivato dalle pratiche di consapevolezza e dalla meditazione.


Quindi, la prossima volta che hai la possibilità di scegliere tra accendere la TV o andare a fare una passeggiata al parco o al mare, getta il telecomando e metti su le sneakers. Mente e corpo sapranno ricompensarti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Il Veneto è di nuovo una regione a rischio elevato»

  • Scooter fuori strada contro un lampione: morta una 14enne

  • Si schianta con la moto contro un'auto: grave un centauro

  • Coronavirus, nuovo aumento di casi in Veneto, Zaia: «Sono preoccupato»

  • Salvato dall'annegamento, 20enne muore dopo una settimana di agonia

  • Tragedia di Farra, Vittoria ha donato gli organi: fissata la data dei funerali

Torna su
TrevisoToday è in caricamento