rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Fitness

Camminata veloce, fa dimagrire e allunga la vita: come praticarla per avere benefici

Quanti passi, per quanto tempo, a che velocità, lo studio per mantenersi in forma

È possibile dimagrire camminando? Secondo una ricerca inglese, una camminata veloce quotidiana fa perdere peso e porta indietro l’età biologica di almeno 16 anni rispetto a chi cammina piano o conduce una vita sedentaria. 

È bene sottolineare come per perdere peso e tonificare il proprio corpo occorra optare per un mix di allenamento regolare e dieta sana. L'ideale è praticare questo tipo di esercizio fisico tutti i giorni.

I benefici della camminata veloce

Tra camminata tradizionale e fitwalking c'è una sostanziale differenza: la velocità che si raggiunge con il passo. Nel fitwalking, infatti, è necessario avere un'andatura di almeno 6 chilometri all'ora. Per entrambi, però, ci vuole continuità. L'ideale è praticare questo tipo di esercizio fisico quotidianamente per mezz'ora, ma se questo non fosse possibile, farlo almeno quattro volte a settimana per circa 40-50 minuti.

La camminata veloce (o fitwalking):

  • può essere praticata da tutti;
  • è gratuita, semplice e veloce;
  • non necessita di strutture o attrezzature particolari.
  • Bastano un buon paio di scarpe da ginnastica ed un abbigliamento comodo e si è subito pronti. 
  • aiuta ad ottimizzare lo smaltimento delle calorie;
  • aiuta a perdere peso, ma preserva la massa magra;

Consumo calorico: in 60 minuti di camminata a ritmo sostenuto vengono bruciate circa 300 calorie.

Questo tipo di esercizio fisico aerobico, fa bene alla salute perchè:

  • riduce il grasso addominale;
  • migliora la circolazione e l'ossigenazione dei tessuti;
  • la pratica continuativa riduce la frequenza cardiaca, diminuendo lo sforzo del cuore e delle problematiche cardiovascolari.

Camminare è un’attività fisica semplice e praticabile a tutte le età, che apporta innumerevoli benefici per la salute sia fisica che mentale. In particolare, studi l’hanno associata a una migliore forma fisica e a un ridotto rischio di malattie cardiovascolari e mortalità per tutte le cause, coi camminatori veloci che hanno un’aspettativa di vita fino a 16 anni in più rispetto ai camminatori lenti.

Il numero ottimale dei passi cambia in base dell’età

I ricercatori hanno individuato in 6000 passi al giorno il numero ottimale consigliato, ma che comunque deve essere modulato in funzione dell’età. Inoltre, hanno suggerito ai giovani di camminare un pò di più: per loro i passi raccomandati sono tra gli 8000 e i 10.000 al giorno.

Per quanto tempo

Lo studio parte dal presupposto secondo cui è sempre salutare camminare, in particolare per chi fa pochissima attività fisica. A tal proprosito i ricercatori suggeriscono che mezz'ora di pratica ogni giorno potrebbe essere molto utile per tutti coloro che stanno per troppo tempo seduti. La raccomandazione per i sedentari, che vale anche per chi si sta avviando verso un'età più anziana, è fare mezz'ora di camminata intensa al giorno per mantenere in salute il cervello, il cuore e le ossa.

.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Camminata veloce, fa dimagrire e allunga la vita: come praticarla per avere benefici

TrevisoToday è in caricamento