Consumo di alcolici: il piano per ridurne le quantità

Scopri se le tue abitudini di consumo di alcolici, sono giuste o se stanno superando la soglia, arrivando ad essere un problema

A volte può essere difficile sapere se il rapporto che hai con gli alcolici, in merito alla frequenza, stato e motivazione, con cui lo assumi, è salutare o meno. Sei un bevitore sociale? Bevitore abituale? Alcolizzato? Cominciamo con una migliore comprensione delle definizioni

Bere sociale

Il bere sociale, può essere difficile da definire, ma i bevitori sociali generalmente bevono solo occasionalmente, quando si trovano in situazioni di aggregazione sociale. Probabilmente non si sentono come se avessero bisogno di alcol per divertirsi e non passano molto tempo a pensare a quando sarà il loro prossimo drink e i loro livello di alcool assunto, non si tramuta mai in problemi successivi, come difficoltà o pericolosità alla guida.

Bere abituale

Il bere abituale, è simile al bere sociale, ma qui il bere diviene un’abitudine della vita quotidiana. Potresti bere qualcosa ogni giorno, dopo il lavoro o dopo che i bambini dormono, così come potresti apprestarti a prepararti un caffè al mattino. Potrebbe essere usato come un modo per rilassarsi o addormentarsi, per esempio. Questo bere non è necessariamente problematico, ma in molti casi l'alcol, ha iniziato a svolgere un ruolo essenziale, perché abituale (schematico, iterato).

Abuso di alcool

L'abuso di alcol, definisce il bere che porta a conseguenze negative. Il tuo bere, potrebbe influire sui rapporti con la famiglia, gli amici o l'occupazione. Potrebbero esserci conseguenze legali, incluso il divorzio o la separazione o problemi finanziari legati al bere. Nonostante alcuni di questi problemi, l’atteggiamento non muta e continui a cercare l’alcool, pur consapevole che fermarsi sarebbe meglio. Fortunatamente, non sei ancora dipendente, e modificare il tuo comportamento in tempo, può tenerti lontano da strada drammatica e in caduta libera.

Dipendenza da alcol

La dipendenza da alcol, è evidente quando si tenta di modificare il proprio comportamento. La tua tolleranza agli alcolici, ti costringe ad aumentare il tuo consumo nel tempo. Probabilmente bevi più di quanto pensi e usi l'alcool, come un modo per far fronte ai tuoi sentimenti. Se sei dipendente dall'alcol, sappi che è curabile. Può essere difficile immaginarlo quando sei nel vortice. È possibile uscirne e la vita, può ritornare ad assumere colori e profumi

Monitorarsi

Passaggio 1: avviare un diario di consumo per 90 giorni

Bere, diventa una relazione personale, tra te e il bicchiere (o la bottiglia). È molto facile affidarsi ad un bicchiere di vino, per alleviare il disagio interno, rilassarsi e sentirsi bene. Un diario delle bevande, tiene traccia dello stato d’animo prima del consumo di alcolici. Chiediti: come mi sento? Quale sensazione spero che l'alcol cambi? Come mi sento dopo? Questo esercizio pone fine all'insensatezza di raggiungere l'alcol. Scrivere il diario, ti costringe a riflettere, anche se per il più breve dei momenti, e ti dà un'idea del tuo comportamento. Le voci diventano una registrazione scritta, del motivo dietro il bere. È illuminante guardare indietro sul diario dopo una settimana. Inizierai a vedere il tuo modello di pensieri, sentimenti e azioni, nonché le associazioni tra bere e l'ora del giorno o determinate attività. Tenere il diario crea una nuova associazione. Ricorda, può volerci del tempo per cambiare comportamento, ma la prima parte di ogni cambiamento è vedere e riconoscere il problema e il modello.

Passaggio 2: creare un elenco di visione

Scrivere la propria visione di sé, cosa vorresti essere o vedere di te nella tua vita, le tue aspettative, desideri, mire. Annota tutto e leggi l’elenco in più momenti della giornata, collocalo come azione routinara quotidiana. Quindi, quando inizi a cercare l'alcol, chiediti semplicemente: il mio rapporto con l'alcol mi sta avvicinando o allontanando da ciò che desidero di più? Nei momenti prima di bere, elenca una o due azioni che devi intraprendere per avvicinarti alla visione dell'elenco. Impegnarsi per contribuire alla realizzazione del punto sull’elenco, distoglierà l’attenzione, che ruberebbe il tempo prezioso, dal bere.

Passaggio 3: chiusura per 90 giorni

Se sei veramente curioso della tua relazione con l'alcol, taglialo dalla tua vita per una durata di 90 giorni. Sarà un bellissimo viaggio sociale e interpersonale. Vedrai il mondo con occhi nuovi. Ti sentirai di più. Ti divertirai di più. Vedrai più chiaramente quanto alcool fa parte della nostra vita quotidiana.  Forse tornerai a bere, forse no., ma sicuramente il rapporto con esso muterà, lo riterrai meno importante. Se provi uno o tutti e tre questi esercizi e non riesci a ridurre il tuo consumo di alcolici o scopri che sei un alcolizzato, c'è speranza e c'è aiuto. L'alcolismo non è la malattia, insuperabile e solitaria come una volta. Non è più qualcosa di cui vergognarsi e c'è un trattamento eccellente disponibile. I milioni di persone che vivono sobrie testimoniano il successo di nuovi modi di trattare la dipendenza. Se sei un alcolizzato, cerca aiuto! Non sei solo e non devi più soffrire la disperazione dell’alcolismo, un solo altro giorno

Se hai bisogno di aiuto:

 Centro riabilitazione e recupero

Servizio Dipendenze Ser.D. Asolo

Ambulatorio Alcologia e Tabagismo Castelfranco Veneto

Via dei Carpani, 16/Z - Castelfranco Veneto

Padiglione K

ARCAT veneto Onlus 

Struttura Comunale "Il Cubo"
Via Tre Forni, 16 31040 Trevignano TV

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si sente male durante la riunione: padre di due figli muore a 55 anni

  • Aeroporto Canova, Ryanair annuncia la programmazione estiva

  • Il sorriso di mamma Luana si spegne a 42 anni: lascia un figlio di dieci mesi

  • Folla alla manifestazione "per la libertà": mille in piazza con Szumski e Lamendola

  • Anticorpi monoclonali: «In Veneto si potranno curare i pazienti dai 50 anni in su»

  • Come ottenere il Bonus Verde per rinnovare giardino e terrazzo risparmiando

Torna su
TrevisoToday è in caricamento