Quarantena: cosa succede al nostro corpo quando sei costretto tra quattro mura

Mentre il coronavirus infuria, la regola è stare a casa. Qual è stata la tua prima reazione quando ti è stato cortesemente chiesto dallo Stato di restare a casa?

Il regime di quarantena non è semplice per nessuno. All’inizio, può aver pensato con estrema positività, che questo ti avrebbe permesso di riposarti e di avere del tempo per te stesso. Ora, probabilmente ha assunto una sensazione di terrore e disagio, sapendo di dover fissare le stesse pareti giorno dopo giorno, senza sapere per quanto tempo e della tua reazione involutiva, ogni giorno di più. Panico, stress e depressione, diventano il tuo paradigma quotidiano: la quarantena è destinata a essere dura sia mentalmente che fisicamente. Devi convincere te stesso che, il motivo principale per cui siamo tutti in quarantena, è proteggere la nostra salute e quella di tutti gli altri, ma tutti dobbiamo essere consapevoli dell'effetto che la quarantena stessa avrà probabilmente sul nostro benessere.

Il consumo incontrollato da stress

Quando il gioco si fa duro, i duri ... mangiano. Bene, molti di noi lo fanno. L’ansia, la paura e l'incertezza che tutti sentiamo a causa di COVID-19, innescano una fame da stress e sottoporci a abbuffate di cibo senza soluzione di continuità. Ma perché avviene tutto questo? Mangiare può servire come una distrazione temporanea da tutte le cose spaventose in corso, può permetterci di auto-calmarci e può persino reintegrare i nostri livelli di energia, esauriti dallo stress. Questo può essere uno dei motivi per cui gli alimenti che bramiamo così tanto in tempi difficili, tendono ad essere ricchi di grassi e zuccheri, poiché entrambi forniscono energia rapida. Inoltre l’isolamento sociale, ha traslato il lavoro a casa e questo significa lavorare a pochi passi dal frigo. Se tutto ciò suona dolorosamente familiare (doloroso come la tua cintura ormai troppo stretta), datti una regolata, ritorna in te stesso e dosa i tuoi pasti.

L'ansia può uccidere il tuo appetito

Qui è illustrato l’effetto opposto che situazione di stress, possono tradursi sul proprio stato umorale. Ci sono alcune persone, tuttavia, i cui appetiti muoiono completamente quando lo stress si fa sentire. Mentre la dieta dell'ansia può essere efficace, è tutt'altro che divertente. I livelli di stress aumentano la produzione dell'ormone cortisolo da parte dell'organismo, che non solo uccide l'appetito ma tende ad essere accompagnato da ulteriori sintomi non troppo divertenti, tra cui nausea e oppressione muscolare. Inoltre, il cortisolo stimola la produzione di acido ad alto livello e l'acido dello stomaco, può portare allo sviluppo di ulcere. Se ti accorgi di non voler mangiare granché, assicurati di dormire molto. Essere ben riposati, può aiutare a livellare i picchi di stress. Dovresti anche provare a stabilire un programma per mangiare, invece di aspettare che la fame sovvenga o l'umore sia giusto, dal momento che nessuno delle due opzioni potrà mai accadere. Infine, scegli alcuni alimenti che puoi quasi tollerare - zuppa, forse o cracker e assumi quelli fino a quando non inizi a stancartene e a voler provare qualcos'altro.

Potresti perdere la forma fisica, troppo rapidamente

I tuoi sforzi di mesi, impegno e i relativi allenamenti in palestra vengono annullati a causa del coronavirus. Se lo usi come una scusa per smettere di allenarti del tutto, però, questa è una decisione che presto rimpiangerai. Occorrono solo due settimane di inattività, prima che il tuo livello di fitness inizi a cedere Dunque senza una palestra, non è detto che tu non possa farlo, allora allenati regolarmente a casa. Muoviti, anche se sei bloccato a casa: sollevare alcuni pesi, fare alcuni flessioni, affondi, addominali. Attiva un atteggiamento proattivo per te stessa/o, questo non solo migliorerà la tua salute fisica, ma probabilmente farà anche meraviglie per il tuo stato mentale.

Soprattutto in questo momento storico la regole è, non lasciarsi andare!

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'auto si schianta fuori strada: morto un 22enne, due feriti gravi

  • Torna l'ora solare, quando vanno spostate le lancette

  • Vedelago, travolta e uccisa da un'auto di fronte al marito

  • I 6 piatti trevigiani che non possono mancare sulle tavole d'autunno

  • Auto sbanda e si ribalta, conducente in ospedale: è gravissima

  • Mascherina indossata per troppo tempo, studente si sente male

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento