Ubriaco senza bere: come è possibile ubriacarsi senza mai bere un sorso di alcol

ABS, una rara malattia chiamata 'auto-brewery syndrome', la sindrome dell'auto produzione di birra, nota anche come sindrome della fermentazione intestinale, è una condizione medica rara, in cui un fungo, tipo il Saccharomyces cerevisiae, quello del lievito di birra, è il colpevole che produce etanolo attraverso una fermentazione dei carboidrati della dieta nell'intestino 

Immagina questo scenario: sono le 20 in una calda notte d'estate. Hai appena cenato con i tuoi amici e stai guidando verso casa per la sera. Abbassi i finestrini per goderti la leggera brezza quando, all'improvviso, la tua vista diventa confusa. Inizi a sentire la nausea mentre la strada si confonde di fronte a te. Stai andando alla deriva nel traffico, ma il tuo corpo è troppo lento per rispondere prontamente. Luci blu lampeggiano nello specchietto retrovisore e ti fermi. All'improvviso ti viene rilevato un indice alcolemico oltremodo alto e non hai nemmeno bevuto un sorso di alcol. Non è la trama di un episodio poliziesco, è una realtà possibile, un’evidenza medica che cambia la vita: è la sindrome dell’autoproduzione di birra.

Cos'è la sindrome ABS?

La sindrome ABS, nota anche come sindrome della fermentazione intestinale, è una condizione medica generalmente causata da un disturbo del microbioma intestinale, ovvero i batteri sani che vivono nell'intestino. L'intestino di tutti, ha batteri presenti in natura che aiutano la digestione degli alimenti. Per la maggior parte delle persone, una piccola quantità di etanolo (o alcool), può verificarsi nell'intestino quando questi batteri scompongono il cibo, in particolare i carboidrati. Tuttavia, le persone con tale sindrome, producono o presentano ceppi diversi di questo batterio, che possono causare una produzione anomala ed elevata, di alcol nell'intestino. Ciò può provocare livelli estremi di alcol nel sangue.

Questo disturbo del microbioma e la successiva creazione di alcol in una persona con questa sindrome, possono essere causati da diversi fattori. Una dieta ricca di carboidrati e cibi raffinati, l'abuso di antibiotici e una cattiva salute generale, possono tutti contribuire. Inoltre, sono stati osservati una serie di condizioni mediche tra cui la sindrome dell’intestino corto, il diabete, la pseudo ostruzione intestinale o la SIBO (crescita eccessiva batterica dell'intestino tenue), in pazienti con sindrome ABS.

La prima menzione di questa sindrome, fu registrata in Giappone nel 1952. Da allora, è stato segnalato solo in un piccolo numero di pazienti, con solo pochi casi segnalati negli ultimi tre decenni. Poiché questa condizione è molto rara, non tutti con i fattori dello stile di vita o le condizioni mediche menzionate, svilupperanno la malattia. Alcuni pensano che la sindrome dell'auto produzione di birra, possa avere una componente genetica, ma questo non è stato studiato abbastanza per dirlo con certezza.

Come faccio a sapere se ne sono affetta?

Non esiste una formula per coloro che sviluppano questa malattia rara. Più probabilmente, è come un mix, delle condizioni sopra descritte, influenzi individualmente l'intestino di una persona. Le persone con questa condizione, possono manifestare sintomi spesso associati al consumo eccessivo di alcol tra cui vomito, eruttazione, sindrome da affaticamento cronico, vertigini, perdita di coordinazione, disorientamento e sintomi irritabili dell'intestino. Se sviluppi questi sintomi senza consumare alcolici, dovresti fissare un appuntamento per consultare il medico. Per il raro gruppo che possiede la sindrome, la vita può essere significativamente segnata e spesso è vista con scetticismo dai loro cari, innescando dubbi, perplessità, sfiducia, il tutto mentre si combatte un vero problema medico.

Può essere trattato?

La diagnosi che acclara la sindrome, non significa che la tua vita sia finita. Esistono diverse opzioni di trattamento che possono aiutare i pazienti a tornare alla loro vita normale. In primo luogo, proprio come qualsiasi altra situazione, se una persona ha un contenuto di alcol nel sangue estremamente elevato, dovrebbe essere trattata per avvelenamento da alcol acuto.

Inoltre, se si pensa di avere la sindrome, il primo passo sarebbe andare da un medico. I medici possono raccomandare un cambiamento nella dieta, per un trattamento più a lungo termine. Poiché i batteri nell'intestino che producono alcol, si nutrono principalmente di carboidrati, ridurre o evitare i carboidrati dovrebbe ridurre la quantità di alcol che si forma nell'intestino e quindi ridurre i sintomi. Esistono anche numerosi farmaci, come antibiotici o integratori, che possono ridurre i batteri nell'intestino che fermentano l'alcol.

La ricerca in corso, ha consentito non solo nuove opzioni terapeutiche, ma una migliore comprensione generale che questa malattia è possibile, che è il primo passo per aiutare coloro che ne soffrono.

Consulta uno specialista:

Ospedale di Treviso - Gastroenterologia - Piazzale dell'Ospedale, 1, 31100 Treviso TV

Centro di Medicina - Viale della Repubblica, 10/B, 31050 Villorba TV

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Camion con mucche e tori si rovescia, caos sulla bretella

  • Adriano Panatta sposa a 70 anni l'avvocato trevigiano Anna Bonamigo

  • Covid-19, in quarantena una classe del Leonardo da Vinci e una della materna di Cimadolmo

  • Truccavano gli esami di guida, autoscuola trevigiana nella bufera

  • Eletto "il Babbo più Bello d'Italia 2020", premiato anche un papà trevigiano

  • Omicidio di Willy, l'autore del post razzista è uno studente trevigiano

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento