Le cisti ovariche: la diagnosi non è così spaventosa come si pensa

Dolore lancinante estremamente acuto, nella parte in basso a destra dell'addome, Non sembra lasciar tregua, potresti avere una cisti ovarica. Può essere frustrante, ma niente panico, sono molto comuni e con il tempo spariscono da sole. Approfondiamo il motivo per cui si sviluppano le cisti e ciò che indica della nostra salute generale delle ovaie

Le cisti ovariche, sono sacche o tasche piene di liquido in un'ovaia o sulla sua superficie. Le donne hanno due ovaie, ciascuna delle dimensioni e la forma di una mandorla, su ciascun lato dell'utero. Le uova (ovuli), che si sviluppano e maturano nelle ovaie, vengono rilasciate a cicli mensili durante gli anni fertili.

Molte donne hanno cisti ovariche in qualche momento della loro vita. La maggior parte delle cisti ovariche, presenta poco o nessun disagio e sono innocue. La maggior parte scompare senza trattamento e entro pochi mesi.

Tuttavia, le cisti ovariche, specialmente quelle che si sono rotte, possono causare sintomi gravi. Per proteggere la tua salute, fai regolari esami pelvici e conosci i sintomi che possono segnalare un problema potenzialmente grave.

Tipologie

La maggior parte delle cisti ovariche, si sviluppa a causa del ciclo mestruale (cisti funzionali). Altri tipi di cisti sono molto meno comuni.

Cisti funzionali. Le ovaie, normalmente sviluppano strutture simili a cisti, chiamate follicoli, ogni mese. I follicoli, producono gli ormoni estrogeni e progesterone e rilasciano un uovo quando si ovula. Se un normale follicolo mensile continua a crescere, è noto come una cisti funzionale. Esistono due tipi di cisti funzionali:

Cisti follicolari. Intorno al punto medio del ciclo mestruale, un uovo esplode dal follicolo e viaggia lungo la tuba di Falloppio. Una cisti follicolare, inizia quando il follicolo non si rompe o rilascia il suo uovo, ma continua a crescere.

Cisti del corpo luteo. Quando un follicolo rilascia il suo uovo, inizia a produrre estrogeni e progesterone per il concepimento. Questo follicolo, è ora chiamato corpus luteum. A volte, il liquido si accumula all'interno del follicolo, facendo crescere il corpo luteo in una cisti. Le cisti funzionali, sono generalmente innocue, raramente causano dolore e spesso scompaiono da sole entro due o tre cicli mestruali.

Altre cisti

I tipi di cisti, non correlate alla normale funzione del ciclo mestruale includono:

  • Cisti dermoide. Chiamati anche teratomi, possono contenere tessuti, come capelli, pelle o denti, poiché si formano da cellule embrionali. Sono raramente cancerosi.
  • Cystadenomas. Questi si sviluppano sulla superficie di un'ovaia e potrebbero essere riempiti con un materiale acquoso o mucoso.
  • Endometriomi. Questi si sviluppano a causa di una condizione in cui le cellule endometriali uterine crescono all'esterno dell'utero (endometriosi). Parte del tessuto può attaccarsi all'ovaio e formare una crescita.

Le cisti dermoidi e i cistoadenomi, possono diventare grandi, facendo spostare l'ovaio dalla sua posizione. Ciò aumenta la possibilità di torcere dolorosamente l'ovaio, chiamato torsione ovarica. La torsione ovarica, può anche provocare una diminuzione o l'interruzione del flusso sanguigno verso l'ovaio.

Come faccio a sapere se ho una cisti ovarica?

Non per spaventarti, ma è probabile che potresti avere una cisti ovarica in questo momento e non lo sapresti nemmeno. La maggior parte delle donne, produce almeno una cisti del corpo luteo, ogni mese, ma se ne vanno ad ogni ciclo Molte donne che hanno cisti ovariche, presentano sintomi scarsi o assenti, perché la cisti non raggiunge dimensioni che destano preoccupazione (la dimensione normale di una cisti è di circa 2 cm). Tuttavia, per le donneche presentano sintomi o segni premonitori, questi possono includere dolore acuto, crampi o spotting, sintomi che di solito si manifestano in modo casuale e che non tutte le donne avvertono, perché variano in funzione delle caratteristiche della loro specifica cisti. Altri sintomi includono sperimentare una crescita dell’addome, gonfiore, nausea. Se la cisti è abbastanza grande (6 cm-10 cm), in realtà può essere avvertita dall’esterno, premendo sull’area interessata. Di norma, tali cisti sono soggette a rimozione chirurgica perché giudicate potenzialmente pericolose o cancerose.

Cosa succede dopo che mi è stata diagnosticata?

La maggior parte delle cisti, si rivelano in modo circostanziato, durante un'ecografia di routine o altri controlli medici. La maggior parte delle donne, non è consapevole di averne una, fino a quando il medico non la trova per caso, ma una volta che viene diagnosticata una cisti ovarica, la prima cosa che farà il medico, è controllarne le dimensioni. Se la cisti è piccola e benigna, sarai sottoposta a controlli cadenzati, per monitorarne l’eventuale evoluzione. Poiché le cisti benigne scompaiono da sole, i sintomi diminuiranno man mano che la cisti diminuisce naturalmente di dimensioni. Tuttavia, se inizi a manifestare sintomi estremi, dovresti andare dal tuo medico solo per assicurarti che tutto vada bene. Se i medici vedono caratteristiche preoccupanti, che includono la nodularità (con piccoli noduli sulla parete della cisti) o uno strano aspetto o se la cisti continua a crescere, potrebbe essere necessario uno screening medico aggiuntivo, per assicurarsi che la cisti non sia maligna. Se la cisti ha queste caratteristiche preoccupanti, potresti essere a rischio di un problema medico maggiore

Fattori di rischio

Il rischio di sviluppare una cisti ovarica è aumentato da:

  • Problemi ormonali Questi includono l'assunzione del clomifene, farmaco per la fertilità (Clomid), che viene utilizzato per causare l'ovulazione.
  • Gravidanza. A volte, la cisti che si forma quando si ovula rimane sull'ovaio durante la gravidanza.
  • Endometriosi. Questa condizione, provoca la crescita delle cellule endometriali uterine al di fuori dell'utero. Parte del tessuto, può attaccarsi all'ovaio e formare una crescita.
  • Una grave infezione pelvica. Se l'infezione si diffonde alle ovaie, può causare cisti.
  • Una cisti ovarica precedente. Se ne hai avuto uno, è probabile che ne sviluppi di più.

Prevenzione

Sebbene non ci sia modo di prevenire le cisti ovariche, i regolari esami pelvici aiutano a garantire che i cambiamenti nelle ovaie, vengano diagnosticati il ​​più presto possibile. Fai attenzione ai cambiamenti nel tuo ciclo mensile, inclusi sintomi mestruali insoliti, in particolare quelli che persistono per più di alcuni cicli. Parla con il tuo medico dei cambiamenti che ti riguardano.

Per il tuo consulto medico specialistico:

Ostetricia e ginecologia 

ULSS9 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Remo Sernagiotto ricoverato al Ca' Foncello: «Condizioni disperate»

  • Zaia, nuova ordinanza: «Capienza ridotta in negozi e centri commerciali»

  • Malore improvviso al rifugio: 62enne muore tra le braccia della compagna

  • Metodo Bianchini: come perdere peso senza rinunce

  • Covid, Zaia: «Treviso è in area critica per i ricoveri ospedalieri»

  • Schianto tra camion, chiuso il tratto Portogruaro-San Stino della A4

Torna su
TrevisoToday è in caricamento