rotate-mobile
Salute

A cosa serve la risonanza magnetica e dove farla a Treviso

Che malattie individua, quanto costa

La risonanza magnetica (RM) è una tecnica di imaging medico non invasiva che utilizza un forte campo magnetico e onde radio per creare immagini dettagliate delle strutture interne del corpo umano. La RM è particolarmente utile per lo studio del sistema nervoso centrale, ma può anche essere utilizzata per vedere tessuti come le articolazioni, il cuore, i vasi sanguigni e gli organi addominali.

Durante una scansione di RM, il paziente viene posizionato all'interno di un grande magnete e sottoposto a impulsi di onde radio, che provocano l'emissione di segnali dai tessuti del corpo. Un computer elabora questi segnali per creare immagini dettagliate delle strutture interne del corpo.

La RM è un esame molto sicuro e non invasivo, ma richiede una certa preparazione. In genere, i pazienti devono rimuovere tutti gli oggetti metallici, come gioielli, occhiali e protesi dentarie, poiché questi possono interferire con il campo magnetico. Inoltre, i pazienti con dispositivi medici come pacemaker o valvole cardiache protesiche potrebbero non essere in grado di sottoporsi a una RM.

In generale, la RM è considerata una delle tecniche più avanzate e affidabili disponibili in medicina, ed è ampiamente utilizzata per la diagnosi e la gestione di una vasta gamma di condizioni mediche.

A cosa serve la risonaza magnetica

La risonanza magnetica è l'esame più comune in neurologia, poiché fornisce immagini di alta qualità delle strutture cerebrali e spinali. È in grado di rilevare alterazioni strutturali del tessuto nervoso come infiammazioni, ischemie, malattia di Alzheimer e altre malattie neurodegenerative.

La RM è anche uno strumento diagnostico utile per la individuazione precoce di tumori o metastasi cerebrali, spesso eseguita per confermare o escludere la presenza di questi in caso di sintomi sospetti. Inoltre, è comunemente utilizzata per la diagnosi di ernie del disco nella colonna vertebrale.

DOVE FARE LA RISONANZA MAGNETICA IN PROVINCIA DI TREVISO  

  • Ulss 2 Marca Trevigiana: Radiologia Diagnostica Piazzale Ospedale, 23 Treviso. Tel.  0422 322212. A Treviso sono presenti 3 risonanze ad alto campo, 2 da 1,5 tesla e 1 rmn da 3 tesla in Neuroradiologia. Prenotazione tramite CUP.
    Quest ultima rappresenta il gold standard per le malattie neurologiche.
  • Ospedale San Camillo di Treviso, presso la struttura è installato un macchinario di risonanza magnetica di tipo aperta da 1,5 tesla. Presso il servizio di radiologia, diretto dal Dr. Guarise, possono essere svolti diversi esami sia in ambito oncologico che non. La clinica è accreditata con l' SSN ed integrata con l'Azienda Ulss 2 Marca Trevigiana, pertanto eroga tale servizio in convenzione con il pagamento del ticket oppure in regime privato. Per le prenotazioni occorre chiamare il CUP allo 0422.428.1 o visitare il sito web www.ospedalesancamillo.it nella sezione prenotazione on-line.
  • Risonanza Magnetica Aperta si trova nelle strutture del Centro di Medicina di Conegliano (tel: 0438 66191). Conegliano ha un'apparecchiatura all'avanguardia. Tra i punti di forza del servizio offerto dal centro di Medicina la rapidità: la refertazione può infatti avvenire anche contestualmente all'esame. 
  • La Casa di Cura Giovanni XXIII di Monastier dispone di un macchinario che rappresenta il gold standard per quanto riguarda i sistemi a magnete permanente con architettura aperta. Tel: 04228961
  • A Villorba al Centro di Medicina (tel 0422 698111).
  • Centro Diagnostico Castellano con sede in Piazza Europa Unita, 76.a Castelfranco Veneto. Tel. 0412 720102
  • L'ospedale San Valentino di Montebelluna ha un macchinario con caratteristiche altamente innovative che consentono l'acquisizione delle immagini con un ampio campione di vista. 

EFFETTI COLLATERALI
L'esame di per sè non è pericoloso, può causare raramente lievi disturbi come affanno, prurito, sensazione di malessere e calore, ma in questi casi è possibile avvertire gli operatori. Ma è scientificamente provato che non comporta alcun danno permanente. 

DA RICORDARE
Pazienti con pacemakers, pompe di infusione, donne in gravidanza e con casi particolari, non possono sottoporsi all’esame.

LA RISONANZA MAGNETICA APERTA
Pur essendo un esame diagnostico non invasivo, non doloroso nè fastidioso, la risonanza magnetica può comportare una situazione di disagio nei sogetti che soffrono di claustrofobia, negli anziani e nei bambini.
Ecco che alcune strutture della Marca trevigiana propongono la Risonanza Magnetica Aperta, con un apparecchiatura studiata per migliorare il comfort del paziente. 
Il fatto che sia aperta facilita infatti l’esecuzione dell’esame sui pazienti che soffrono di claustrofobia e, nei casi più gravi, permette la presenza di un parente o conoscente all’interno della sala, oltre a quella del personale tecnico, che monitora la situazione.

Quanto costa

Presso le strutture private e attrezzate per eseguire l'esame diagnostico, la risonanza magnetica a pagamento ha un costo molto variabile, che può andare da un minimo di 100 a un massimo di 750 euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A cosa serve la risonanza magnetica e dove farla a Treviso

TrevisoToday è in caricamento