Allattamento al seno: bisogna davvero evitare alcuni cibi?

Leggende o verità sui cibi consigliati e quelli da bandire durante il periodo dell’allattamento

Avrai bevuto un goccino di vino rosso, forse ceduto alle voglie da gravidanza guastando un pezzetto di brie tanto adorato ma, dopo il parto probabilmente sei stata braccata da una suocera un po' invadente, amiche ficcanaso mamme prima di te “so tutto io” o peggio avrai dato voce alle tue ansie e ti sarai persa in notti insonni, a ricercare in internet tutti i cibi da bandire durante l’allattamento. È vero che alcuni alimenti, possono potenzialmente rendere il tuo bambino esigente e persino far sì che sviluppino allergie e intolleranze in crescita, se assunti durante l’allattamento, è altresì vero però che un atteggiamento intransigente e ansiogeno, non giovi in nessun caso.

Mentre allatti al seno

Prove scientifiche a sostegno di questi lunghi elenchi di alimenti da evitare durante l'allattamento esistono, ma le donne non devono essere così intransigenti e non devono limitare o evitare determinati alimenti durante l'allattamento. Le madri, dovrebbero invece essere incoraggiate a seguire una dieta sana e diversificata. I singoli bambini, possono avere reazioni specifiche a un particolare elemento o ingrediente, ma per la maggior parte, non ci sono alimenti che davvero influenzano negativamente tutti i bambini in modo generalizzato.

Fondamentalmente, una mamma che allatta può mangiare gli stessi cibi che ha assunto durante e prima della gravidanza. Gli alimenti più comunemente evitati durante l'allattamento, secondo lo studio, erano caffeina e cibi piccanti, anche se ci sono prove limitate a supporto del taglio completo di tali alimenti. 

L’ obiettivo numero uno durante l'allattamento, dovrebbe essere quello di ottenere i nutrienti di cui tu e il tuo bambino avete bisogno (e in effetti, le madri che allattano in genere hanno bisogno di mangiare da 400 a 500 calorie in più al giorno). Se vuoi che il tuo bambino goda di una grande varietà di cibi sani quando invecchia, è una buona idea mangiare una varietà di ingredienti e sapori nella propria dieta quotidiana.

Detto questo, gli esperti dicono che ci sono alcuni alimenti selezionati che dovrebbero essere limitati o evitati durante l'allattamento. Ma l'elenco dei “no”, sicuramente non è lungo quanto quei forum spaventosi o della suocera ficcanaso, li fanno diventare.

Meglio evitare:

L’alcool

L’uso di alcol, dovrebbe essere scoraggiato nelle donne che allattano. La ricerca ha dimostrato che i bambini di mamme che consumano più di due drink al giorno, potrebbero avere difficoltà ad aumentare di peso e crescere e rischiare ritardi nello sviluppo neurologico. Tuttavia, consumare qualche bicchiere di vino a settimana, probabilmente non farà alcun male. Le mamme, possono consumare tranquillamente un bicchiere di vino al giorno e quindi attendere dalle due alle quattro ore affinché l'alcool venga eliminato dal latte, prima di allattare.

I pesci ricchi di mercurio

Si raccomanda di eliminare completamente i pesci ricchi di mercurio, come lo sgombro, il pesce spada ad esempio, durante l'allattamento e di limitare il consumo di tonno bianco in scatola a meno di una porzione a settimana. Questo perché il mercurio (una sostanza chimica dannosa, che può danneggiare il cervello e il sistema nervoso in via di sviluppo), può essere trasmesso al bambino in piccole quantità, attraverso il latte materno.

Per fortuna, la maggior parte dei pesci sono perfettamente sicuri da consumare e, grazie alla loro concentrazione di grassi salutari per il cuore, sono un'aggiunta preziosa alla dieta. Attenersi a due o tre porzioni alla settimana di varietà a basso contenuto di mercurio come salmone, trota.

Da assumere in piccole quantità:

Caffeina

Gli esperti concordano che non è necessario rinunciare all’ abitudine di assumere una tazzina di caffè, solo perché si sta allattando. Quantità moderate di caffeina (200 mg al giorno), probabilmente non influiranno sul bambino durante l'allattamento. Ma se sei il tipo che sorseggia il caffè tutto il giorno, probabilmente è buona norma tagliare la quantità cui si è abituati.

Assumi con tranquillità:

Broccoli, cavoli e altri cibi "gassosi"

Il cibo ricco di fibre può causare gas nella madre, ma non ci sono prove che causino problemi nel bambino che sta allattando. Se il tuo bambino soffre di aria nella pancia, probabilmente è il risultato di processi umani molto naturali, processi che l'allattamento potrebbe effettivamente rafforzare. Il gas, è prodotto dai batteri che vivono all'interno dell'intestino e [i batteri sono] modellati nel modo più sano attraverso l'allattamento esclusivo al seno. Se la mamma mangia cibi ricchi di fibre che danno al suo microbioma una spinta, il microbioma di un bambino che allatta al seno, sarà fortemente correlato con quello della mamma.

Arachidi

Per i principianti: le attuali linee guida, raccomandano di introdurre le arachidi nella dieta dei  bambini dai quattro ai sei mesi, al fine di ridurre il rischio di sviluppare un'allergia alle arachidi. Tuttavia, non esistono linee guida che vietino alle donne di mangiare arachidi durante l'allattamento.

In passato si pensava che anche un'esposizione limitata alle arachidi attraverso il latte materno della mamma, potesse causare lo sviluppo di un'allergie future sui bambini. Le ricerche recenti, suggeriscono che potrebbe essere vero il contrario. Uno studio, ha scoperto che i topi che allattavano esposti agli allergeni alimentari, trasmettevano importanti anticorpi alla loro progenie e i benefici sembrano estendersi anche ai soggetti umani. Quindi, se non sei allergico alle arachidi, non c'è una ragione provata perché si debbano evitare durante l’allattamento.

Cibi piccanti o aglio

Se normalmente sei abituato e ami cospargere tutto di peperoncino, puoi continuare a farlo durante l'allattamento. Ancora una volta, non ci sono prove che i cibi piccanti o l’aglio causino problemi nel bambino. In genere, gli alimenti consumati da una madre prima e durante la gravidanza, saranno tollerati sia dalla madre che dal bambino durante l'allattamento.

Latte vaccino

Mentre alcuni sostengono che il consumo di latte di vacca e altri prodotti lattiero-caseari durante l'allattamento al seno, può far sì che il bambino sviluppi un'allergia ai latticini, gli esperti concordano sul fatto che non c'è motivo di limitarli a meno che non si sia allergici o si sia in presenza di una storia familiare di allergie in merito.

Secondo una revisione degli studi sulle restrizioni alimentari materne, un'allergia alle proteine ​​nel latte di mucca, è incredibilmente rara. Inoltre, i bambini esclusivamente allattati al seno, hanno meno probabilità di sviluppare intolleranze ai latticini. Le prove che suggeriscono che una dieta di eliminazione durante l'allattamento al seno, aumenta il potenziale per la malnutrizione materna, il che risulta essere un dato preoccupante.

Tieni presente che non ci sono alimenti che potrebbero essere dannosi per ogni bambino, sono i singoli casi che possono far emergere reazioni a determinanti ingredienti. Se il bambino ha scolorimento o sangue nelle feci, è possibile che abbiano avuto una reazione allergica a qualcosa nel latte materno. Parlare con il proprio medico, è sempre una buona norma.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19: allarme arancione in Veneto, Zaia temporeggia sull'ordinanza

  • Covid, Zaia: «Treviso sta entrando nella terza fascia di emergenza»

  • Torna l'ora solare, quando vanno spostate le lancette

  • Nuovo Dpcm, Conte ha firmato: ecco che cosa cambia da lunedì

  • Pranzo tra amici si trasforma in un focolaio Covid: trovati quindici positivi

  • Zaia, nuova ordinanza per le scuole superiori: «Didattica digitale al 75%»

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrevisoToday è in caricamento