Il dolore toracico, come identificarlo

Il dolore toracico è un disturbo frequente, ma è la conseguenza di situazioni cliniche molto diverse, la più temibile delle quali è l’infarto cardiaco. Un sintomo comune, che tuttavia non deve essere mai essere sottovalutato per non rischiare ritardi nel caso di emergenze mediche

Il dolore toracico è una faccenda seria, può essere preoccupante, in particolar modo, così intrapresa, dalle persone che sono più sensibili alle malattie cardiache. La sensazione di dolore (o fastidio, malessere) avvertita a livello del petto è una condizione molto diffusa: si stima che riguardi, nel corso della vita, 4 persone su 10. È la seconda causa, per la quale ci si rivolge al Pronto Soccorso.

Come si fa a distinguere se si tratta di un infarto?

Può essere difficile o addirittura impossibile capire quali siano le cause del dolore al torace. I sintomi dell’infarto, variano considerevolmente da paziente a paziente, e rendono molto difficile o impossibile capire se il disturbo è causato da un infarto o da qualche altro disturbo. Chi ha avuto un infarto in passato infatti, può non rendersi conto che ne è in corso un altro, perché i sintomi potrebbero essere completamente diversi. Non tutti gli attacchi di cuore, iniziano con un improvviso e schiacciante dolore al petto come si vede nei film, molti pazienti addirittura non manifestano alcuna forma di dolore. Gli attacchi cardiaci possono iniziare lentamente, causando solo un lieve fastidio o disagio. In altri casi il dolore è più intenso e improvviso. I sintomi possono anche andare e venire per diverse ore. Le donne manifestano più spesso respiro corto, nausea e vomito, stanchezza (a volte dura per giorni) e dolore a schiena, spalle e mascella.

Fai un respiro profondo

Fare un respiro profondo, incamerando molta aria dal naso ed espirando lentamente con la bocca, può aiutarti a identificare un certo tipo di dolore toracico. Se fai un respiro profondo e soffri di dolore in un solo punto, molto probabilmente hai appena stirato un muscolo nelle costole. I muscoli stirati nelle costole, producono un forte dolore mentre respiri, che puoi ridurre, usando un impacco di ghiaccio o un cuscinetto riscaldante e riducendo l'attività fisica fino a quando il muscolo non è guarito. 

Dolore dopo aver mangiato

Hai mai mangiato un pasto abbondante e poi hai iniziato ad avere dolori al petto poco dopo aver finito? Non ti preoccupare, non stai avendo un infarto. Questo, è un segno rivelatore di reflusso acido, che è la causa di quel dolore indesiderato al petto e alla pancia dopo aver mangiato. Altri segni di reflusso acido includono: avere un cattivo sapore in bocca dopo aver mangiato o avere l'alito cattivo.

Come sapere se stai avendo un attacco di cuore

Il dolore toracico, è un sintomo che molte persone associano a un imminente infarto, che non del tutto sbagliato, altresì, ci sono altri sintomi da tenere in considerazione, segni che probabilmente annunciano l’imminenza di un infarto:

Pressione scomoda, spremitura, pienezza, bruciore, senso di oppressione o dolore al centro  del torace

Dolore, intorpidimento, formicolio o altre sensazioni spiacevoli in una o entrambe le braccia, la schiena, il collo, la mascella o lo stomaco

Mancanza di respiro

Nausea o vomito improvvisi

Stordimento o vertigini

Stanchezza insolita

Calore / vampate di calore o sudore freddo

Improvvisa pesantezza, debolezza o dolore in una o entrambe le braccia

Consultare un medico

Indipendentemente dal fatto che tu creda che il dolore al petto, sia un infarto o meno, dovresti comunque consultare un medico. Solo perché non si verificano sintomi comuni di infarto, non significa che non se n’ è a rischio.  Si consiglia di consultare un medico, anche solo per sicurezza

Il fattore tempo è vitale: intervenire tardivamente su una zona di cuore ormai necrotica non consente, infatti, di ottenere lo stesso risultato rispetto ad un intervento precoce. È sempre meglio prevenire che curare, quando si tratta di qualcosa di importante, come la vita.

Vediamo dove rivolgerci, se si avverte un dolore al petto:

Ospedale Generale di Zona San Camillo Treviso - Viale Vittorio Veneto, 18, 31100 Treviso TV

Ospedale Ca’ Foncello Pronto Soccorso - Piazzale dell'Ospedale, 1, 31100 Treviso TV

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, Zaia: «Veneto rischia di tornare in zona arancione»

  • Migliori parrucchieri d'Italia: ecco i trevigiani al top

  • Dinner cancelling la dieta di Fiorello: come funziona

  • Trappola mortale per moglie e amica: voleva i soldi dell'assicurazione

  • Covid in Veneto, Zaia: «Da lunedì entriamo in zona arancione»

  • Elena, scomparsa a Torino dal 18 febbraio: «L'abbiamo ritrovata»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento