Coronavirus: cos'è il saturimetro e perchè potrebbe salvarti la vita

Facile da usare, i medici consigliano di avere in casa un saturimetro in caso di febbre e/o tosse

Misura l'ossigeno nel sangue, non costa troppo ed è semplice da usare: sia la Società italiana di pneumologia che la Federazione Italiana dei Medici di Famiglia consigliano di averne uno a casa. Con la nuova alta diffusione dei contagi molte persone stanno acquistando un saturimetro, cioè uno di quei piccoli strumenti che grazie agli infrarossi misurano la percentuale di ossigeno nel sangue di una persona. Servono per rilevare segnali di problemi respiratori seri e vengono molto usati dai medici che seguono le persone malate di COVID, ma non sono apparecchi particolarmente sofisticati: chiunque può imparare a usarli e costano circa come un misuratore di pressione.

I Governi e i professionisti del settore si stanno impegnando per la prevenzione dal contagio da Covid-19 e aiutare così la popolazione a curarsi a casa in caso di sintomi non gravi o assenti per evitare di intasare il sistema sanitario.

Tra questi strumenti troviamo il saturimetro (chiamato anche pulsossimetro, ossimetro o pulsiossimetro), un'apparecchiatura medica non invasiva che misura la saturazione di ossigeno nel sangue arterioso periferico (SpO2) e contemporaneamente la frequenza cardiaca, aiutando così ad individuare l'eventuale presenza dei primi segnali di una polmonite, uno dei sintomi più gravi del Coronavirus.
Sia la Società Italiana di Pneumologia che la Federazione Italiana dei Medici di Famiglia consigliano di averne uno a casa, esattamente come il termometro, data la loro capacità di considerare la compromissione respiratoria anche all'inizio, con bassi livelli di saturazione dell'ossigeno. Vediamo quindi come funziona il saturimetro e quali sono i migliori modelli da acquistare on line.

Pulsossimetro con APP per adulti e bambini - il più economico

51AIrywvPEL._AC_SL1000_-2

Il saturimetro marcato ViATOM monitora con precisione la misura del livello di ossigeno nel sangue e la frequenza cardiaca in circa 8 secondi. Dalla buona qualità costruttiva e materiali usati, funziona in modo facile ed intuitivo, ed è dotato di memoria integrata, visualizzando rapidamente i dati delle ultime 12 misurazioni, di un ampio display a 4 direzioni e di un allarme audio e visivo: se durante la misurazione il valore del livello di ossigeno o il valore della frequenza cardiaca superano il limite preimpostato, il dispositivo avviserà automaticamente con un segnale acustico, mentre il valore che supera il limite lampeggerà sullo schermo.
Inoltre, questo saturimetro è dotato anche di Bluetooth, con cui è possibile collegarlo ad un'applicazione per smartphone Andorid e iOS e visualizzare i dati memorizzati in qualsiasi momento, e nella confezione sono compresi anche una custodia, un cinturino e due batterie AAA.

Scoprilo in vendita su Amazon

AFAC Saturimetro Ossimetro Pulsossimetro Da Dito Professionale: il più venduto

61LjrG7+ytL._AC_SL1500_-3

Il monitor di saturazione dell’ossigeno delle dita AFAC, può misurare con precisione la frequenza cardiaca umana e la frequenza dell’ossigeno nel sangue SpO2. La misurazione è rapida e semplicissima da usare: tutto quello che si devi fare è ritagliare l'o-x-i-metro sul dito, fare clic sul pulsante e attendere 7 secondi e verrà visualizzata la frequenza cardiaca e la concentrazione di ossigeno nel sangue. L'ossimetro si spegne automaticamente dopo 9 secondi dalla rimozione del dito. Quando la batteria è scarica, l'icona verrà visualizzata nella parte superiore destra dello schermo.

Scoprilo in vendita su Amazon

Saturimetro da dito con misurazione della percentuale di perfusione

61M0Uedg40L._AC_SL1500_-2

Questo saturimetro da dito si distingue dagli altri modelli per la sua capacità di misurare anche la percentuale di perfusione, un dato che consente di rilevare la validità della misurazione del saturimetro verificando l'affidabilità della posizione in cui viene posto il sensore.
Facile da usare, il saturimetro di Homiee è poi dotato di misura ottica adattativa, che offre una precisione elevata e che in circa 8 secondi mostra i dati di SpO2 e battito cardiaco. Inoltre, è dotato di un display OLED a colori capace di visualizzare i risultati in 4 direzioni diverse e della funzione di auto spegnimento dopo 8 secondi di inutilizzo, e nella confezione sono incluse 2 batterie AAA, 1 custodia in silicone, 1 custodia imbottita, 1 cordino per il collo e 1 manuale di istruzioni in italiano.

Scoprilo in vendita su Amazon

NAKE saturimetro da dito sensore di saturazione di ossigeno e polso

51lTTAjP1sL._AC_SL1002_-2

Uno dei saturimetri più accurati in circolazione, poichè è dotato di un chip avanzato leader nel settore. NAKE è un marchio medico professionale, che da sempre si impegna per salute delle persone. Il saturimetro si spegne automaticamente per prolungare la durata della batteria, quando rileva condizioni di non funzionamento. Il suo utilizzo è adatto anche alle categori di persone più fragili come anziani, donne in gravidanza e chiunque desideri misurare accuratamente la frequenza cardiaca e la saturazione di ossigeno nel sangue.

Scoprilo in vendita su Amazon

Saturimetro da dito certificato come Dispositivo Medico CE

610BbILzphL._AC_SL1500_-2

Accurato e veloce nelle misurazioni, il saturimetro da dito marcato Wellue è dotato di misura ottica adattativa, che permette di ottenere un'elevata precisione e che in circa 8 secondi mostra la saturazione dell'ossigeno nel sangue SpO2, l'intervallo PR e il battito cardiaco (SpO2 ± 2, impulso ± 3). Inoltre, questo dispositivo si spegne automaticamente dopo 8s di inutilizzo, per prolungare la durata della batteria, visualizza i risultati in 4 direzioni nel monitor OLED a colori ed è certificato come Dispositivo Medico CE 0123. Nella confezione sono poi compresi un cordino per il collo, un manuale di istruzioni e due batterie AAA.

Scoprilo in vendita su Amazon

Saturimetro da dito per bambini - perfetto per i più piccoli

1-76-28

Il saturimetro marcato Homiee è specificamente studiato per adattarsi perfettamente alle dita dei bambini (>2 anni). Dal design a forma di pinguino, originale e divertente, e disponibile nei colori del blu e del rosa, questo saturimetro è leggero e facile da usare, ed è dotato di un algoritmo ottimizzato e di un dispositivo di blocco della luce che donano al dispositivo un'elevata precisione e la capacità di misurare in circa 8 secondi SpO2, PR (valore pulsato), battito cardiaco, forma d'onda di impulsi e grafico a barre.
Inoltre, è dotato di un display OLED a colori multidirezionale, che consente di visualizzare facilmente i risultati in 4 direzioni, spegnimento automatico dopo 8 secondi di inutilizzo e della funzione muto che non disturba il sonno del bambino durante le misurazioni. Nella confezione, infine, sono compresi anche 2 batterie AAA, 1 cordino per il collo, un manuale di istruzioni e una custodia per il trasporto.  

Scoprilo in vendita su Amazon


Che cos'è e come funzione il saturimetro

Il saturimetro è un dispositivo non invasivo molto semplice da utilizzare, tanto da non richiedere particolari competenze dal punto di vista medico o tecnico, in grado di misurare la percentuale di ossigeno (saturazione) presente nel sangue, la frequenza cardiaca e l'intensità della pulsazione (barra verticale).
In genere è formato da una sonda "a pinza" da applicare sull'ultima falange di un dito, che effettua la misurazione, e da un'unità che calcola e visualizza il risultato della misurazione tramite un monitor. Oltre che sul dito, è possibile applicare il saturimetro anche sul lobo dell'orecchio, mentre nei neonati la sonda deve essere apposta sul piede. 

Perché il saturimetro è utile contro il Coronavirus

Come già detto, la funzione principale del saturimetro è quella di misurare la saturazione di ossigeno nel sangue arterioso periferico (SpO2). L'ossigeno, infatti, entra in circolo nel nostro organismo attraverso i polmoni, ma in caso di problemi respiratori potrebbe passare nel sangue in misura minore del solito: esattamente quello che succede ai malati di Coronavirus che hanno sviluppato la cosiddetta polmonite interstiziale. Proprio per questo, i saturimetri sono strumenti molto importanti per individuare e monitorare le persone affette da questa malattia, diagnosticando od escludendo un caso di polmonite quando un paziente ha altri sintomi che sembrerebbero indicarla.
Inoltre, il suo utilizzo è previsto sia nei reparti ospedalieri sia sui mezzi di soccorso in quanto è un dispositivo non invasivo in grado di riconoscere precocemente l'ipossia rispetto alle condizioni di cianosi, permettendo una diagnosi di desaturazione dell'ossigeno prima dell'insorgere di gravi complicanze.

I parametri delle misurazioni

valori dati dalla misurazione dell'ossigeno nel sangue si possono attestare in diversi range di percentuali. Vediamo quando questi valori sono normali e quando invece è necessario chiamare il proprio medico:

  • sopra il 96% sono considerati valori normali di O2;
  • tra il 95 e il 93% sono indicativi di possibili problemi di ossigenazione ovvero una parziale assenza dell'ossigeno (lieve ipossia);
  • tra il 92 e il 90% sono indicativi di ossigenazione insufficiente ed è consigliabile sottoporsi a emogasanalisi (EGA), tuttavia possono risultare normali in caso di persone affette da broncopneumopatie croniche ostruttive (BPCO);
  • al di sotto del 90% non sono fisiologici e indicano una severa deficienza di ossigeno (grave ipossia), per cui risulta importante sottoporsi a una emogasanalisi.

Inoltre, il valore di 100 misurato senza somministrazione artificiale di ossigeno, può essere sintomo di iperventilazione che può essere dovuta, ad esempio, ad attacchi di panico. 

Gli errori da evitare

Se utilizzato in condizioni non ottimali, il saturimetro può riportare errori di lettura che possono falsare i risultati visualizzati. Quando utilizzi il saturimetro quindi, fai attenzione a:

  • eliminare lo smalto per unghie, in particolare quello nero, blu o verde, che scherma le lunghezze d'onda generate dalla sonda rendendo imprecisa la misurazione;
  • la presenza di vasocostrizione (cioè la diminuzione del calibro dei vasi sanguigni) dei distretti periferici, come per esempio quella delle dita, che porta ad una diminuzione del flusso sanguigno rilevabile dalla sonda e che, di conseguenza, può comportare l'elaborazione di dati falsati;
  • la presenza di ipotensione, poiché la lettura diventa via via meno affidabile quando si scende sotto i 55-60 mmHg della pressione sistolica;
  • la temperatura corporea, dato che sotto i 35 °C si verifica una riduzione dei valori analizzati dal dispositivo;
  • i movimenti di chi sta utilizzando il saturimetro, che possono creare mancate letture dell'onda pulsatile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Remo Sernagiotto ricoverato al Ca' Foncello: «Condizioni disperate»

  • Zaia, nuova ordinanza: «Capienza ridotta in negozi e centri commerciali»

  • Guida Michelin 2021: i ristoranti stellati nel trevigiano

  • Covid, nuova ordinanza di Zaia: «Riapriamo i negozi di medie e grandi dimensioni al sabato»

  • Schianto tra camion, chiuso il tratto Portogruaro-San Stino della A4

  • Una settimana di agonia dopo il malore, morto Remo Sernagiotto

Torna su
TrevisoToday è in caricamento