rotate-mobile
Salute

15 semplici trucchi per dormire meglio durante le calde notti estive

Prendere sonno a volte è un problema, ecco cosa fare

Anche da noi è previsa un'ondata di caldo senza precedenti. L'estate si fa sentire con picchi di 39 gradi di massima. Un'alta pressione che coinvolge tutta l'Europa e porterà le temperature sempre oltre i 35 gradi. C'è qualcosa di più frustrante del non riuscire a dormire quando fuori fa un caldo soffocante? Una camera da letto calda è forse il più grande avversario del sonno, visto che la temperatura ottimale per addormentarsi (e rimanere addormentati) è tra i 16 e i 21 °C.
Con l'aumento del calore, anche la quantità di tempo che passiamo a rigirarci nel letto tende ad aumentare, quindi, per quelle notti in cui non c'è assolutamente brezza, le finestre sono aperte quanto più possibile e non è fisicamente possibile togliersi altri vestiti, ecco alcuni suggerimenti e trucchi intelligenti che possono aiutare il nostro corpo (e la nostra mente).

SÌ - Cubetti di ghiaccio in un sacchetto di plastica sui polsi e sul collo
Ciò abbassa la temperatura corporea perché mantiene i punti di pulsazione freddi e induce il cervello a pensare che la temperatura esterna al corpo sia oggettivamente bassa. In alternativa, congeliamo una borsa dell'acqua calda e la usiamo per raffreddarci e immaginiamo di essere immersi in un lago ghiacciato.

NO - Tenere le finestre aperte tutto il giorno pensando che abbasserà la temperatura
Dispiace per gli amanti della luce naturale, ma le stanze rimangono più fresche durante il giorno quando sia le finestre che le tapparelle sono chiuse.

SÌ - Bagnarsi piedi e mani con acqua fredda prima di coricarsi
Le nostre estremità - mani e piedi - aiutano a regolare la nostra temperatura, quindi raffreddarle abbasserà la temperatura di tutto il corpo. Si può anche posizionare una bacinella riempita con acqua fresca accanto al letto ed immergerci le estremità del corpo prima di addormentarsi.

SÌ - Raffreddare i lenzuoli prima di dormire
Mettere la biancheria da letto nel frigorifero o nel congelatore per 10 minuti prima di andare a letto - per quanto possa sembrare strano - può offrire molto sollievo dal calore. Se c’è poco spazio in frigo raffreddare anche solo la federa del cuscino aiuterà all’addormentamento.

NO - Acquistare o usare un ventilatore economico
Purtroppo capita che più economico è il ventilatore e più è alta la probabilità che faccia rumore, il che non favorisce un buon sonno.

SÌ - Usare biancheria di cotone
Investire in biancheria da letto di buona qualità e 100% cotone assicura che ciò in cui stiamo dormendo sia il materiale più traspirante possibile. Le fibre naturali consentono all'aria di muoversi liberamente e circolare attraverso il tessuto, il che aiuta a mantenere il letto più fresco durante la notte. Il lino è ancora meglio perché è ultra traspirante.

SÌ - Doccia fredda prima di andare a letto
Per quanto possa piacere o meno la doccia fredda, essa abbassa la temperatura corporea. Se le docce gelate non fanno per noi, proviamo con l'acqua tiepida, poiché comunque aiuterà a rinfrescare il corpo.

NO - Bere alcolici
Bere alcolici alla sera è il modo migliore per disidratarsi parecchio prima di una lunga notte calda. Non concilieranno il sonno se fa caldo, quindi è molto meglio bere della buona acqua fresca e tenersela anche vicino al letto se viene sete durante la notte.

SÌ - Dormire da soli
Dormire in compagnia è bellissimo, ma meno d’estate. Purtroppo due corpi a 36 °C vicini si scalderanno a vicenda e limiteranno anche lo spazio comune, facendo circolare meno aria di quella che già c’è.

NO - Mangiare troppe proteine alla sera
Le proteine aumentano il tasso metabolico, che può indurre il corpo a riscaldarsi.

SÌ - Materasso di buona qualità
Avere un materasso ben fatto aiuta a dormire anche nelle calde notti estive perché può influenzare la temperatura. Ottimali i materassi realizzati con fibre intelligenti come Purotex e Tencel, perché hanno ottime proprietà di raffreddamento.

NO - Allenarsi a tarda sera
Fare allenamento a tarda sera aumenta la temperatura interna del corpo, il che rende molto più difficile dormire quando fa caldo. Meglio optare per l'esercizio fisico come prima cosa al mattino per avviare il metabolismo ed essere così pronti a riposare meglio la sera.

NO - Pisolino durante il giorno
Mentre il caldo può farci sentire privi di energia - questo perché i nostri corpi ne consumano di più per regolare la nostra temperatura - avere già dormito durante il giorno può ovviamente rendere più difficile l’addormentamento notturno.

SÌ - Rispettare gli orari naturali
Assicurarsi di avere un buon orario per andare a dormire e un buon orario per svegliarsi serve anche quando non fa caldo, ma d’estate ancora di più perché spesso il caldo fa stare svegli più tempo, ma questo può devastare la routine del sonno del corpo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

15 semplici trucchi per dormire meglio durante le calde notti estive

TrevisoToday è in caricamento