blog

Aspettando l'Adunata ecco la "cena di guerra": gli ex nemici a tavola a Castelbrando

La sezione ANA di Vittorio Veneto organizza l'evento con lo scopo di riportare i commensali ad assaporare piatti tipici dei Paesi belligeranti nella zona del Piave, dopo la ritirata di Caporetto

CISON DI VALMARINO Un evento unico, da non perdere, è in calendario a Castelbrando di Cison di Valmarino sabato 4 febbraio alle 20.30 nell’ambito del programma “Aspettando l’Adunata del Piave-Treviso 2017”. La sezione ANA di Vittorio Veneto organizza una “Cena di Guerra” con lo scopo di riportare i commensali ad assaporare piatti tipici dei Paesi belligeranti nella zona del Piave, dopo la ritirata di Caporetto (novembre 1917) e la fine della guerra, segnata dalla battaglia di Vittorio Veneto (novembre 1918).

Verranno proposte ricette rivisitate sia dell’Europa Occidentale (scozzesi, inglesi, francesi e italiane), sia dell’Europa degli “Stati centrali” (tedesche, austriache e ungheresi), unendo in un ipotetico immenso e fantastico tavolo – rappresentato dal Piave - tutte le fazioni all’epoca contrapposte. E’ come se durante la Grande Guerra, per una notte, invece di pallottole o granate, i soldati si fossero scambiati sapori e saperi racchiusi nei piatti tipici dei rispettivi Paesi. La rivisitazioni dei piatti è frutto di una minuziosa ricerca di Manuela e Roberto Tessari titolari del “Mondragon” di Tarzo, uniti alla sapiente cucina di Antonio Palazzi gestore del ristorante di Castelbrando.

L’evento è promosso dalla Sezione ANA di Vittorio Veneto insieme a quella di Conegliano, Treviso, Valdobbiadene con il patrocinio del COA, Comitato Organizzatore Adunata. Il costo della cena è di 40 euro ed il ricavato sarà devoluto alle zone terremotate del Centro Italia tramite il “Progetto ANA sisma Centro Italia” promosso dall’Associazione Nazionale Alpini. L'evento è aperto a tutte le persone che vorranno immergersi nella suggestione di un luogo incantato, rievocando la storia e gustando piatti tradizionali Europei, senza dimenticare la solidarietà, com’è nello stile alpino. Il termine ultimo per prenotare è fissato il giorno 28 gennaio 2017.

Per prenotazioni ed info: Sede ANA Vittorio Veneto telefono 0438/500099, Andrea Pagotto 335/6130990, Angelo Biz 320/0412167 oppure e-mail: vittorioveneto@ana.it, casetta_maurizio@virgilio.it, andrea.pagotto@libero.it.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aspettando l'Adunata ecco la "cena di guerra": gli ex nemici a tavola a Castelbrando

TrevisoToday è in caricamento