rotate-mobile
Mercoledì, 8 Febbraio 2023
Blog

Il disegnatore trevigiano Altan conquista la quinta edizione del premio Spreco Zero

Nuovo, importante, riconoscimento per il celebre disegnatore trevigiano insignito di un importante premio legato all'ambiente. La premiazione avverrà il prossimo 28 novembre a Bologna

TREVISO Per aver illustrato con fulminea incisività il paradosso del nostro tempo bulimico e sprecone, dando voce e matita, nell’ultimo decennio, ai temi dello spreco alimentare, idrico ed energetico. E per aver così contribuito a sensibilizzare adulti e giovani, amichevolmente ma con straordinaria efficacia, intorno ad una questione tema centrale e ineludibile del nostro tempo, va a Francesco Tullio Altan, disegnatore geniale, la 5^ edizione del Premio Vivere a Spreco Zero nella categoria “Testimonial”.

Il riconoscimento, promosso dalla campagna europea Spreco Zero di Last Minute Market, sarà consegnato martedì 28 novembre a Bologna, nella cerimonia in programma nel Salone dei Carracci di Palazzo Magnani, sede UniCredit. Nella stessa occasione saranno consegnati i premi per tutte le categorie del Concorso, organizzato con il Ministero dell’Ambiente, l’Università di Bologna - DISTAL e il progetto Reduce: saranno così celebrati i più virtuosi Enti pubblici, le aziende e le scuole impegnate sul fronte della sensibilizzazione antispreco, così come i cittadini che avranno partecipato alla compilazione del Diario di Famiglia Waste Notes. Il Premio “Vivere a spreco zero” sarà motore pulsante dell’edizione 2017/2018 della campagna Spreco Zero di Last Minute Market, realizzata in stretta partnership con il Ministero dell’Ambiente e l’Università di Bologna – DISTAL attraverso il progetto Reduce.  La campagna è sostenuta da un pool di aziende, molte delle quali legate ai settori dell'agroalimentare italiano e del packaging nazionale: UniCredit, Comieco, Istituto Nazionale Imballaggio, Granarolo SpA, Alce Nero, Conapi-Mielizia, Camst e Conad sono il team che, ancora una volta, ha scelto un impegno concreto a favore della sostenibilità per dare supporto a una campagna realizzata, sin dalla prima edizione 2010, senza alcun contributo pubblico, come da scelta dei promotori. Il progetto scientifico di Spreco Zero è curato dal docente e agroeconomista Andrea Segrè, in sinergia con il curatore del progetto Reduce, il docente e ricercatore Luca Falasconi.  

Promuovere e condividere le buone pratiche di prevenzione degli sprechi alimentari adottate sul territorio nazionale da soggetti pubblici e privati, valorizzando le esperienze più rilevanti e favorendone la diffusione e la replicazione sul territorio: questo l’obiettivo del Premio Vivere a Spreco Zero che per l’edizione 2017 conferma le categorie Imprese, Amministrazioni Pubbliche e Scuole. La candidatura al Premio per la categoria imprese è aperta a tutte le aziende che negli ultimi 3 anni avranno promosso o sostenuto, all’interno della propria struttura e sul territorio in cui lavorano, misure, azioni o progetti in grado contrastare il fenomeno dello spreco alimentare. Oltre alle autocandidature verranno selezionate alcune imprese tra quelle che aderirono alla Consulta del PINPAS (250 membri appartenenti ad oltre 140 organizzazioni). Per la categoria Amministrazioni Pubbliche la selezione verrà condotta in seno agli oltre 600 firmatari della “Carta Spreco Zero” e tra gli aderenti all’Associazione Sprecozero.net. Nella categoria Scuole la selezione di iniziative sarà condotta in seno ai 46 enti di formazione dell’associazione Scuola Centrale Formazione che agisce a livello nazionale e internazionale per la formazione professionale e transizione al lavoro, con circa 20.000 studenti di tutta Italia. Anche i cittadini potranno partecipare per la prima volta al Premio Vivere a Spreco Zero, scaricando e compilando Waste Notes, il Diario settimanale ideato dalla campagna Spreco Zero con il progetto Reduce, in collegamento con i test dei “Diari di Famiglia” promossi per la misurazione scientifica dello spreco alimentare domestico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il disegnatore trevigiano Altan conquista la quinta edizione del premio Spreco Zero

TrevisoToday è in caricamento