rotate-mobile
Mercoledì, 1 Febbraio 2023
Blog

Ama Music Festival al via con l'indie rock dei Vaccines

Svelati i primi nomi della nuova edizione: oltre alla super band inglese ci sarà spazio per tanta musica italiana, dall'allegria dei Selton al genio elettronico di Pop X

BASSANO DEL GRAPPA L'Ama Music Festival riparte con il botto dopo il trasferimento dalla provincia di Treviso alla vicina Bassano del Grappa. La notizia dell'addio ad Asolo e delle date della nuova edizione (in programma dal 7 al 10 giugno), è stata seguita nelle scorse ore dall'annuncio dei primi artisti che saliranno sul palco nel corso della prima giornata.

I primi nomi sembrano confermare l'identità che il festival aveva assunto nei suoi primi anni di vita asolana, vale a dire una grande attenzione per la musica indipendente internazionale e un ampio spazio dedicato alla musica italiana. I super ospiti del 7 giugno saranno infatti The Vaccines, la band indie rock nata a Londra nel 2010 e divenuta celebre con brani come "If you wanna", "Wetsuit", "Handsome" e "I always knew". La loro carica sul palco sarà senza dubbio un ottimo modo per dare inizio alla nuova edizione in terra vicentina. Insieme ai Vaccines sul palco dell'Ama saliranno anche The Notwist, gruppo musicale tedesco di musica elettronica, electro-pop, post-rock, che canta in lingua inglese. Molto apprezzati nella scena indipendente saranno uno dei nomi di punta di questa edizione. La musica italiana sarà l'altra grande protagonista del festival con l'esclusivo concerto di Iosonouncane insieme a Paolo Angeli (data unica nel Nordest), a cui si aggiungeranno i concerti del duo Bud Spencer Blues Explosion, l'allegria italo-brasiliana dei Selton e il delirio danzereccio di Pop X per un festival la cui carica musicale è già pronta a scuotere l'estate bassanese. I biglietti per la data del 7 giugno sono già disponibili sul sito di Mailticket, consultabile a questo link 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ama Music Festival al via con l'indie rock dei Vaccines

TrevisoToday è in caricamento