Bando per il servizio civile a Valdobbiadene

Tre volontari per l’Ufficio Turistico. Le domande scadono lunedì 8 febbraio

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

E’ stato pubblicato il bando per la selezione di operatori volontari. Si tratta di una imperdibile opportunità per i giovani che sono alla ricerca di una occupazione, che desiderano acquisire competenze nell’ambito turistico e ampliare le conoscenze del settore. Il Consorzio Valdobbiadene ricerca tre figure da inserire all’interno del proprio ufficio IAT, in piazza Marconi. Il progetto prevede una fase propedeutica e di prima formazione, seguita da una di servizio operativo. L’area di intervento va dalla segreteria organizzativa degli eventi alla loro promozione, dalla condivisione di contenuti all’aggiornamento delle informazioni su web e social. Il bando, che è stato pubblicato sul sito del Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Universale tramite l’Unpli (Unione Pro Loco d’Italia), è aperto a ragazzi e ragazze di età compresa fra i 18 e i 28 anni: quanti sceglieranno di partecipare potranno infatti vivere un’esperienza formativa unica e stimolante, che si tradurrà in una tappa fondamentale di crescita, sia professionale che umana, della durata di dodici mesi e per un monte ore complessivo di 1145 (25 ore settimanali). Gli operatori di Servizio Civile, tramite il progetto “Enogastronomia Veneta – le Ricette dei nostri Nonni” andranno inoltre alla scoperta del ricco patrimonio culinario veneto, attualmente custodito e tramandato dai nonni. Lo scopo è quello di salvaguardare l’identità culturale, imprimendo una spinta positiva nel processo di promozione culturale, tramite la riscoperta delle tipicità locali e le ricette del passato. Il Servizio Civile contribuisce alla formazione civica e sociale dei giovani, consolida la fiducia individuale e soprattutto li mette nelle condizioni di capire meglio le proprie propensioni e le inclinazioni professionali. In un periodo storico complesso come quello che stiamo vivendo, i volontari potranno quindi mettersi alla prova giorno per giorno attraverso i contatti con la gente e le istituzioni, sperimentando i meccanismi che sono alla base della società civile, le priorità burocratiche e le dinamiche complesse del mondo del lavoro. Le domande vanno presentate entro le ore 14 di lunedì 8 febbraio prossimo esclusivamente attraverso la piattaforma Domanda on Line (DOL) raggiungibile tramite PC, tablet e smartphone all’indirizzo https://domandaonline.serviziocivile.it. L’accesso alla piattaforma può avvenire esclusivamente con SPID, il Sistema Pubblico di Identità Digitale. Informazioni e bando sono disponibili nella sezione “Selezione volontari” del sito www.serviziocivile.gov.it. o https://www.scelgoilserviziocivile.gov.it. Per qualsiasi approfondimento o necessità è possibile rivolgersi all’ufficio IAT di Valdobbiadene (Tel 0423 976975).

Torna su
TrevisoToday è in caricamento