menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

E' iniziato il cammino di Paolo Berro sul Cammino di Santiago di Compostela

"Realizzeremo un docufilm e un libro su questa avventura, la cui vendita servirà a comprare un camper accessibile alle persone con "necessità particolari"

CASTELFRANCO VENETO Ieri 15 maggio alle ore 4 di mattina Paolo Berro e i suoi quattro amici infermieri sono partiti da Castelfranco Veneto alla volta di Saint-Jean-Pied-de-Port, punto di partenza del Cammino di Santiago di Compostela. Inizia così l’avventura di “La Gente del Cammino”, il progetto ideato da Berro per rendere il Cammino di Santiago de Compostela accessibile anche alle persone disabili. Degli 800 km circa dell'intero cammino ne verranno affrontati "a spinta", causa percorsi impraticabili con la carrozzina, all'incirca 350 km. Gli ultimi 120 km verranno affrontati nei quattro giorni finali del cammino, tutti interamente senza veicolo. I restanti 230 km verranno spalmati nell'intero viaggio e utilizzati per scoprire posti inediti ed incontrare i pellegrini.

LA SQUADRA-2

Mosso da una smisurata voglia di capire perché egli stesso senta da molti anni questa attrazione per il "Cammino" e allo stesso tempo, incuriosito dalle motivazioni che spingono tutti questi "pellegrini", Paolo ha deciso di documentare tutto questo viaggio fisico ed interiore: si incontreranno i pellegrini per strada, negli ostelli, nei punti di sosta e di ristoro; si starà in loro compagnia, si parlerà con loro, si mangerà con loro e si cercherà di carpire le loro storie, le motivazioni per cui hanno deciso di intraprendere questo viaggio e le loro aspettative, analizzandole al fine di descrivere la loro evoluzione dalla partenza all'arrivo.

Scopo di tutto ciò è convogliare questa esperienza in un libro e in un docufilm del tutto originale: perché, al di là di tutta la letteratura presente, non si parlerà né di un’esperienza personale e individuale pura (che sia solamente interiore, spirituale o conoscitiva) né si realizzerà la solita guida turistica. Verranno analizzate, invece, le esperienze interiori dei pellegrini, avvalendosi di riprese video con telecamere in soggettiva, a 360°, ad infrarossi per i pensieri notturni e attraverso un drone professionale, che potrà editare e visualizzare la strada ed i posti simbolo del cammino anche dall'alto. Il tutto con collegamenti in diretta sulla pagina Facebook e sul sito internet dell'iniziativa (www.lagentedelcammino.it) . Le vendite del libro e del docufilm contribuiranno poi all'acquisto del camper accessibile.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Malore dopo la vaccinazione, 57enne ricoverato in ospedale

Giardino

Balconi fioriti: scopri le piante più scenografiche, i migliori vivai

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrevisoToday è in caricamento